Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Un blend da Gentleman


Divani in pelle, bancone in legno e la Johnnie Walker Blue Label edition dedicata a Milano. Una storia d’amore con il blend con fascino da gentleman e carattere scozzese

di Annalisa Testa

Di Johnnie Walker mi sono innamorata in Scozia. Durante la mia prima Scotch Whisky Experience in un castello di Edimburgo. Un amore vero. Puro, come il blend che lo caratterizza. Celebrato con una degustazione tête-à-tête con l'etichetta Blue Label. Alle nove del mattino. (Ho assaggiato, non tracannato). L’occasione era speciale. La finale mondiale della Diageo Reserve World Class. L’evento cult che incorona il miglior bartender del mondo, oltre a dettare tendenze che definiranno l’esperienza di degustazione nei migliori locali.

Il Blue Label non è un tizio qualsiasi. È un vero gentleman che fa impazzire (anche) le donne. È la massima espressione dell’arte del blending. Morbido. Elegante. Raffinato. Tanto per dire: solo una botte su diecimila viene selezionata per il suo invecchiamento. Ecco perché è il top di gamma di Mr. Johnnie Walker. Ecco perché mi piace.

LEGGI QUI LA CONTINUAZIONE DEL POST DAL BLOG SPEAKEASY