Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Sushi-burger


Come preparare un piatto “fusion” ispirandosi all’Oriente

di Marina Mauri

Si chiamano Pedro Peixoto e Artemy Lopatin, il primo esperto di comunicazione e design con la passione per la cucina e il secondo executive chef degli Sweet Hotels. In comune hanno la passione per il loro territorio, il Portogallo, e l'abilità nella fusione di suggestioni del gusto, come si può notare nel sushi-burger, una proposta diventa ormai la loro cifra sul web. Ispirata al video che li vede all'opera ecco una ricetta da provare a casa.


Sushi-burger

300 g di riso per sushi
6 cucchiai di aceto di riso
150 g di filetto di salmone fresco (o un salmone fresco da cui ricavare il filetto)
150 g di filetto di tonno
erba cipollina
1 cetriolo
salsa sriracha
4 cucchiai di maionese
crescione
1 carota
zenzero fresco
sale
zucchero
glassa alla soia
olio di semi
limone

Cuocere il riso, scolarlo e bagnarlo con l’aceto di riso mescolato a zucchero e sale a piacere. Lasciarlo raffreddare e formare quattro dischi di riso, dello spessore di circa due cm., usando i palmi delle mani. Metterli a dorare leggermente sulla piastra unta di olio o sotto il grill.

Tritare qualche stelo di erba cipollina, affettare carota e cetriolo, grattugiare lo zenzero fresco con la mandolina in modo da ottenere delle striscioline sottili. Lavare il crescione.

Scottare il filetto di tonno (spoverizzato di sale e prezzemolo) in una padella unta di olio e immergerlo subito in acqua con il ghiaccio per fermare la cottura, sgocciolarlo e tenerlo da parte. Se si usa il salmone intero, ricavarne un filetto e tenere da parte la pelle del pesce che dopo esser stata passata sotto al grill bollente, già cosparsa di sale, servirà come elemento decorativo.

Disporre sul piatto da portata 2 dischi di riso, irrorarli con un filo di glassa alla soia. Adagiare su un disco le fettine di cetriolo e sul secondo qualche strisciolina di zenzero.

Tagliare il filetto di salmone crudo a fettine dello spessore di circa un cm e disporne due sul disco di riso con lo zenzero.Tagliare a fettine anche il filetto di tonno ormai freddo. Con la fiamma scottare velocemente le fettine di salmone e decorare con un paio di ciuffi di maionese mescolata alla salsa sriracha (in proporzioni a piacere, secondo il grado di piccantezza desiderata) e cospargere di erba cipollina tritata.

Comporre gli altri due burger di salmone e di tonno sostituendo l’erba cipollina con il crescione e decorando eventualmente con la pelle di salmone croccante. Sovrapporre leggermente con i dischi di riso rimasti e decorare il piatto di portata con la carota, steli di erba cipollina e fettine di limone.