Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Ristoranti vegani a Milano


Nel cuore del capoluogo lombardo, tre locali vegan dove gustare piatti vegetali di alta qualità

di Chiara Degl’Innocenti

Che si dica raw vagan o crudismo vegano il significato è lo stesso, ossia l’eliminazione del cibo di origine o derivazione animale dalla propria dieta e il rifiuto della cottura e della centrifuga come metodo di preparazione dei piatti. Questa filosofia, nata nella California salutista di fine secolo, è arrivata fino a noi senza grandi stravolgimenti e conservando le sue linee guida originali. E Milano, dove è diventata anche una tendenza del mangiar sano in città, ha visto negli ultimi tempi un fiorire di aperture di locali. Eccone tre tra i più recenti dove i puristi possono trovare frutta e verdura per i loro denti.

Vegan brunch al Ghea di Porta Genova con ricchi buffet di verdure, creme, salse healthy. Da provare durante la settimana i menu degustazione composti da 4 piatti oppure da un piatto unico. Gli ingredienti utilizzati sono rigorosamente biologici, selezionati secondo la stagione e combinati seguendo l’equilibrio dei sapori e delle esigenze digestive per mantenere energia e benessere. Qualche consiglio: i ravioli di barbabietola marinata alle erbe, seitan all'olio tartufato, tortino di verdure in crema di aneto.

Cambiata la location ha riaperto, sempre in zona Navigli, Mudra Natural Cafè, il primo a proporre cucina vegana biologica unita alle discipline olistiche. Qui, infatti, viene servito Veg Soul Food oltre a piatti bio vegetariani, frullati e centrifugati ayurvedici, infusi e tè naturali, dolci e torte bio e vegan, caffè e cappuccino con latte di soya o panna di riso montata, torte naturali. Tutto accompagnato da uno spettacolo di danze indiane.

Un grande essicatore e uno spremitore a freddo sono il cuore della cucina di Mantra, il primo market restaurant crudista vegano in Italia. Aperto in via Panfilo Castaldi 21, Mantra, è il nuovissimo locale dal design minimalista fatto solo di legno grezzo e metallo e dalla cucina crudista creata con ingredienti stagionali di qualità certificata. Essenziale al cento per cento, come la filosofia a cui si ispira.