Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Pisco, che cos’è, come si mixa, dove si assaggia


È finalmente approdato in Europa il distillato di vino protagonista dei cocktails del Perù

di Sarah Scaparone

Il Pisco è la bevanda nazionale del Perù. Si tratta di un distillato di vino che può essere bevuto in purezza o come protagonista indiscusso della mixology, ovvero dell’arte del bere miscelato. L’acquavite, esportata in tutto il mondo, si può distinguere in cinque tipi: il Pisco Puro, pisco leggero derivato da varietà di viti non aromatiche come la Quebranta o la Mollar; l’Aromatico, con un aroma ottenuto da uve fragranti come il Moscateilo, l’uva Italia o la Albilia; l’Acholado, liquore molto forte prodotto dalla miscela di differenti varietà di viti; il Mosto Verde che si ottiene dalla distillazione di mosti che non hanno completato il processo di fermentazione e l’Aromatizzato, quando nel processo di distillazione si aggiungono frutti come limone, mango o fico così da ottenere un sapore fruttato e delicato.

Bevanda cult del momento, ha varcato gli oceani grazie al suo utilizzo nei cocktail, dando vita a una vera e propria tendenza, di cui il Pisco Sour è l’emblema. Si tratta del cocktail a base di Pisco per eccellenza e si ottiene aggiungendo all’acquavite succo di lime, zucchero liquido, bianco d’uovo, cubetti di ghiaccio, cannella e gocce di angostura. Gli altri classici sono: il Chilcano con Pisco, limone e Gin; il Pisco Tonic a base di Pisco, limone e acqua tonica e il Capitano con Pisco e Vermuth rosso.

Ica, a sud di Lima, è la zona più vocata alla produzione di Pisco. Qui, nel quartiere Tres Esquinas caratterizzato da bodegas e osterie, ha sede Tres Generaciones, leader nella produzione dell’acquavite dal 1856. L’azienda è guidata dalla famiglia Martinez Gonzales, di cui Juanita, conosciuta come la Dama del Pisco, è l’emblema. Lei porta avanti con orgoglio la tradizione del Pisco in purezza che ha consentito a questa azienda di ottenere grandi riconoscimenti in Perù e in tutto il mondo.

Ma, in Europa, dove si possono assaggiare i migliori Pisco in circolazione?
A Londra da Lima Floral, l’ultimo locale che lo chef peruviano Virgilio Martinez, tra i 50 Best di San Pellegrino, ha aperto nella city. Il locale, che si trova a Covent Garden, ospita anche un Pisco Bar dove in abbinamento a tapas peruviane sono serviti cocktail a base di Pisco con frutta amazzonica, erbe andine e prodotti del Regno Unito.

A Milano, in zona Brera, ha invece aperto da qualche settimana Pacifico, prima presenza dell’alta ristorazione peruviana in Italia. Lo dirige lo chef peruviano Jaime Pesaque. Il locale è dotato di un ristorante che propone una cucina Peruviana-Asiatica, una lounge privata e un Pisco Bar dove oltre ai classici Pisco Sour, Chilcano e Capitano si possono assaggiare anche il Pisco Cooler con lemon grass, succo di ananas, arancia e lime ed El Fresco a base di succo di limone, cetriolo, basilico, zenzero e seltz.