Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Nuove tendenze in cucina, le 5 previsioni made in Usa


Potrebbero sbarcare anche in Italia? Forse sì, tanto vale prepararsi: dall’aperitivo con le ostriche al miele speziato

di Aldo Fresia

Una delle più importanti agenzie di consulenza per il mondo della ristorazione, la statunitense Baum + Whiteman, ha stilato un elenco delle tendenze culinarie che potrebbero esplodere nel corso del 2015. Riguardano soprattutto il panorama a stelle e strisce, ma vale la pena di conoscerle, in vista di un viaggio oltreoceano oppure di un'influenza sulla cucina nostrana.

OSTRICHE
In Nord America la produzione di ostriche è in netta crescita e il prezzo al dettaglio sta calando. La conseguenza è che alcuni bar hanno cominciato a proporle durante l'aperitivo, servendole al naturale, fritte o con delle salse, e accompagnandole a cocktail adatti a esaltarne il sapore. Secondo gli esperiti di Baum + Whiteman, la tendenza per il 2015 potrebbe mettere sugli scudi l'abbinata fra ostriche della Columbia Britannica e cocktail a base d'assenzio.

CAVOLO RAPA
Al posto della classica patata, largo al sedano rapa: fritto, ridotto a purea, gratinato e chi più ne ha più ne metta. L'idea è di dare una scossa ai sapori cui siamo abituati, approfittando inoltre del fatto che pochi avventori sanno come cucinarlo a dovere e dunque gli chef possono sfruttare l'effetto novità.

HUMMUS
Basta salse e salsine tradizionali: il trend del 2015 potrebbe essere l'hummus, una salsa a base di pasta di ceci e pasta di semi di sesamo, aromatizzata nei modi più vari e con eventuali variazioni anche sugli ingredienti principali, ad esempio sostituendo i ceci con le lenticchie. A spingere l'ascesa dell'hummus potrebbe essere il fatto che è ricco di proteine e fibre e povero di grassi, dunque è amico dei regimi dietetici.

'NDUJA
Il tipico salume calabrese è già presente nella cucina statunitense, ma le previsioni per il 2015 dicono che potrebbe aumentare il suo peso. I tecnici di Baum + Whiteman sostengono che sta per sostituire il pomodoro come ingrediente per la pastasciutta e che diventerà un accompagnamento obbligatorio delle carni di maiale e dei funghi.

MIELE SPEZIATO
Si annuncia una crescita generale dei condimenti dolci e salati insieme, ma il fenomeno più rilevante potrebbe riguardare il miele. Dovremmo trovarlo speziato nei modi più vari, ma soprattutto con diversi gradi di piccantezza. E sarà più frequente vederlo utilizzato come ingrediente che servito da solo: ad esempio mescolandolo con il burro o con le salse, oppure nel condimento delle insalate.