Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Nuove tendenze, arriva il Natural Fast Food


3 locali dove mangiare veloce non significa rinunciare a un’alimentazione sana ed equilibrata

di Chiara Degl’Innocenti

Pausa pranzo corta ma buona e naturale. Questa è la nuova frontiera dei break veloci. Ma che si facciano pure a colazione o per l'aperitivo poco importa, fondamentale è che oltre a essere celeri siano sani. Si chiamano Natural Fast Food e sono il frutto di nuove esigenze, in primis quella si mangiare piatti sempre freschi, a volte perfino dietetici. Anche quando il tempo per fermarsi scarseggia.

Così a Bergamo ha aperto da poco aperto MasterFruit, un "pret-à-manger" naturale gestito da Andrea e Luca Gori, due eclettici fratelli di 20 e 25 anni che hanno dato vita a un locale dove si vende e si mangia frutta anche a colazione unendo l'idea dei fast food americani al gusto italiano. Al MasterFruit, infatti, si possono fare colazioni a base di caffè, tè e cioccolate ovviamente bio, brioche vegane e yogurt probiotici oppure spuntini che si uniscono a una vasta scelta di centrifugati di frutta fresca. E per chi vuole fermarsi a pranzo, non deve perdere le insalate.

Il break tra un impegno di lavoro e l’altro a Milano si fa al Viva, il locale green oriented con tre sedi nel capoluogo lombardo più un servizio di consegna a domicilio. Qui, spuntini veloci fatti di insalate, zuppe, vellutate e centrifugati sono l’ideale per chi vuol fare il pieno di vitamine evitando tutti i prodotti surgelati e conservati.

A Roma, e anche a Bruxelles, lo chiamano Fast Casual Restaurant, ma il risultato resta lo stesso. L'aT Restaurant, infatti, è un luogo dove si consuma un pasto veloce ma qualità con la possibilità di comporre da sé un menu che segue la stagionalità e comprende tra i tanti piatti zuppe di farro e cavolo nero, yogurt bianco con miele o frutta, gelato vegano.