Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Natale 2014, regali food a domicilio


Acquisti online, ecco le idee gourmet più buone, utili e di design. Per accontentare i gusti di tutti durante queste feste

di Chiara Degl’Innocenti

Per chi non ha tempo da perdere, detesta gironzolare per vetrine e fare la coda alle casse, il Natale 2.0 è la soluzione più pratica che, talvolta, fornisce spunti e idee regalo utili, divertenti, che incontrano i gusti di tutti. Facendo poca fatica. Basta, infatti, un click e si compra e si invia qualsiasi cosa. Di seguito, ecco cinque proposte food da gustare (e non solo).

Cesta Bioexpress Il gruppo di produttori dell’Alto Adige Bioexpress, che si dedica alla coltivazione di frutta e verdura applicando le regole dell’agricoltura naturale al 100%, ha ideato per Natale delle ceste colme di prodotti freschi di stagione. Tutti rigorosamente biologici e confezionati in casse di legno dal gusto rétro. Oltre alla frutta e alla verdura, al pane, ai biscotti e ai formaggi, nel "pacco" si trovano anche tisane, marmellate, cereali, pasta, legumi e succhi di frutta. 

Natura in tasca Dal cuore della Sicilia arrivano sul web 25 prodotti, per un totale di 50 eccellenze regionali selezionate dalla famiglia Tasca d’Almerita che ha scelto soltanto piccoli artigiani di nicchia per rappresentare al meglio l’isola e le sue prelibatezze con Naturaintasca. Qualche esempio? In collaborazione con il Museo del tè di Raddusa, guinness dei primati per aver raccolto ed esposto ben 600 varietà, si può acquistare il tè siciliano dai gusti più tipici: dal limone verdello di Giarre, ai fiori dell’Etna. Per chi vuole fare un regalo prezioso c’è lo zafferano di Enna della Cooperativa Oro Rosso di Sicilia. Reintrodotta nel 2007, la coltivazione di questa spezia era stata abbandonata intorno agli anni '30 e '40. Oggi, tornata a essere il fiore all’occhiello di 12 giovani agricoltori, è coltivata in soli 2 ettari e poco più. Ma all’interno del cesto natalizio si trovano anche prodotti legati ai presidi Slow Food: dal miele di ape nera sicula, al pistacchio verde di Bronte DOP, ai cristalli di sale di Mozia. Tutto senza preoccuparsi del packaging. Ogni cesta arriva a casa già confezionata con stoffe riciclate della Sartoria Sociale “Al Reves” che rendono il pacchetto unico nel suo genere.

Tortellini in brodo a domicilio Un’idea stravagante ed estremamente pratica per chi non ha tempo per cucinare ma ha voglia di assaporare un piatto di tortellini doc. Due giovani appassionati di food, al confine tra l’Emilia e la Romagna, hanno creato Italiqa, un nuovo modo di portare a casa la tradizione con un click. Nel pacco si trovano infatti un chilo di tortellini accompagnati da due litri di brodo d’autore firmato dallo chef Valentino Marcattilii del San Domenico di Imola (due stelle Michelin) che permettono di mettersi a tavola in pochi minuti facendo un figurone.

Piatti firmati Natale griffato per chi sceglie Alajmo. Lo chef pluristellato Michelin ha ideato confezioni come la Max Limited Edition 2014 che contiene le tagliatelle integrali di Benedetto Cavalieri, la colatura di alici, la bottarga di muggine, l'olio extravergine di oliva delicato riserva di Max, l'origano fiorito secco, il peperoncino e una bottiglia di Lugana "Il Gruddione Ghiraldi in abbinamento. Pura magia culinaria.

Olio e design, due regali in uno Tutto il buono e il bello della Puglia racchiuso in pacchetto regalo. Riciclabile. L’antica arte della tipografia, il gusto dell’olio extra vergine d’oliva pugliese e la creazione di design sono al centro dell’idea di Leonardo di Renzo, il designer andriese che ha voluto valorizzare la qualità dell’olio non sotto il solito marchio o etichetta, ma attraverso un oggetto riciclabile. Perchè anche il packaging in cui è racchiuso il Typuglia è capace di comunicare il territorio e le sue tipicità e adattabilità. Oltre alla bottiglia esteticamente interessante, la scatola si trasforma in un lume da tavolo. Geniale.