Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Natale 2014: bollicine da regalare


Non solo champagne, ma anche perlage di casa nostra, per presentarsi alle feste con un regalo o da mettere in tavola per un brindisi

Il momento è vicino: scintillanti decorazioni, tavole imbandite e voglia di condividere un po' di serenità. Ecco otto proposte easy chic per degustare una flûte di bollicine in compagnia degli amici, nella tradizionale riunione di famiglia o per un Natale a due.

I riflessi oro dello Chardonnay Ruinart Blanc de Blancs sono esaltati dall'effetto ingrandimento della glacette disegnata dall’artista scozzese Georgia Russell. Le incisioni provocano un effetto "prisma" che produce un gioco di luce e ombre intorno alla bottiglia della collezione in edizione limitata, in vendita esclusiva presso Cova Milano fino a giugno 2015 oppure online.

Jeeper nasce nel 1847 nella regione dello Champagne, nel territorio di Faverolles et Coëmy a pochi chilometri da Reims. Fiore all’occhiello della maison è lo Champagne Jeeper Cuvée Grand Assemblage, Extra Brut, composto da 60% Chardonnay 15% Pinot Noir e 25% Pinot Meunier. Custodito in un’elegante bottiglia, di un colore dalle sfumature dorate e una limpidezza cristallina, è distribuito in Italia da Five Senses by Mavi Drink.

Iris van Herpen firma la confezione in edizione limitata che accompagna il Dom Pérignon Vintage 2004 nella propria metamorfosi in plénitude deuxième. Occorrono infatti almeno otto anni nelle cantine prima che l’annata Dom Pérignon esprima la sua prima plénitude, quella della pienezza dell’armonia. Raggiunta questa fase, un numero limitato di bottiglie viene messo da parte per una maturazione più lunga, verso la plénitude deuxième appunto, risultato di sedici anni di elaborazione nelle cantine, durante i quali lo champagne afferma la propria estensione, dando vita al Dom Pérignon P2, la plénitude dell’energia.

Il vigore del Pinot Noir, la spumeggiante allegria della Cuvée l'ispirazione del G.H. Mumm Mini Ice Bucket, la prima glacette che avvolge come un abito la bottiglia, messa a punto per creare un microambiente ideale per proteggere dagli sbalzi termici la Cuvée Cordon Rouge: un elisir giallo dorato dai riflessi di giada, vivace e fresco, frutto del sapiente assemblage di ben 77 fra i migliori cru di Francia. Alternativa non convenzionale alla bottiglia classica, è stata creata quest'anno la F1 Gold Edition, color oro e disponibile nei migliori locali del mondo, sia in versione magnum che in bottiglia da 75 cl.

Le pregiate bollicine di casa nostra vengono proposte con una preziosa cassa in legno realizzata in tiratura limitata (3000 pezzi in tutto il mondo): è in sostanza una degustazione verticale (cioè più annate dello stesso prodotto) del nuovo Franciacorta Vintage Collection Dosage Zéro Noir, un'esclusiva natalizia di Ca' del Bosco per veri intenditori. L'unica occasione per degustare tutte insieme le annate esistenti: 2005, 2004, 2001.

Bottega Gold è stato definito lo “spumante glamour” per la bottiglia dall’inconfondibile livrea dorata, realizzata con un esclusivo processo di metallizzazione, grazie al quale il colore oro diventa parte integrante della superficie esterna della bottiglia. Un piccolo lusso facilmente accessibile, disponibile anche in versione Birillo (20 cl), Magnum (150 cl) e Jeroboam (300 cl), distribuito n enoteche, lounge bar, hotel e nei punti vendita duty free dei principali aeroporti per un souvenir o un regalo di Natale d'effetto.

Torraccia del Piantavigna, la cantina di Ghemme, propone un'idea regalo dedicata agli appassionati degustatori e non solo: “Profumi di Bollicine” è un cofanetto che racchiude una bottiglia di Bollicine di Erbavoglio, due calici, i colori e il profumo della lavanda; tutto il necessario per trascorrere, in due, un Natale piacevole e rilassante.

Maison Perrier-Jouët svela la sua famosa Cuvée Belle Epoque Rosé in una bottiglia limited edition disegnata da Vik Muniz, artista visivo brasiliano acclamato a livello internazionale. Grazie alla bottiglia in vetro trasparente, il color salmone dello champagne esalta l’opera sensuale e delicata dell'artista. Lo chef de Cave Hervé Deschamps ha scelto l’annata 2005 della Belle Epoque Rosé per questa cuvée in edizione limitata. Descritto da lui stesso come "il vino più stravagante della collezione Belle Epoque ", questo vintage è uno champagne con uve Chardonnay predominanti nel blend mentre la cuvée guadagna ricchezza, purezza e il caratteristico color salmone grazie alla varietà di Pinot Noir. Dopo nove anni di invecchiamento nelle cantine, il risultato è armonico tra il carattere dell’annata e lo stile della maison.