Questo sito contribuisce alla audience di panorama

I migliori eventi enogastronomici di marzo


Da Idendità Golose al Taste passando per La Scuola della Cucina Italiana, gli appuntamenti da segnare in agenda

di Chiara Degl’Innocenti

La primavera non è ancora arrivata ma gli eventi enogastronomici di marzo fioriscono in una rosa di appuntamenti assai variegata.

La cucina tradizionale giapponese, il 4 marzo sbarca a La Scuola della Cucina Italiana, un duetto che si esibisce in una performance culinaria unica. Davide Negri insieme a Chiaki Takashima spiega attraverso un menu fuori dagli schemi che la cucina del Sol Levante non è fatta solo di sushi ma anche di hiyayakko (un antipasto a base di tofu, zenzero, sesamo e alghe), insalata wakame (alghe wakame, iceberg, sesamo, Tataki di pesce spada con salsa ponzu, tatsutaage con salsa minore (pollo fritto marinato servito con il daikon)e Yakiniku o Sake Onigiri con daikon no otsuke mono (polpette di riso con manzo o salmone accompagnate da cetrioli giapponesi e daikon).

Marzo è il mese anche di Identità Golose, il congresso di cucina d'autore creato da Paolo Marchi. Dal 6 all'8 a Milano si svolge la dodicesima edizione il cui tema quest’anno è La Forza della Libertà: presenti gli chef Massimo Bottura, Carlo Cracco, Annie Féolde e Giorgio Pinchiorri a cui verrà tributato un omaggio, Matthew Kenney, Matt Orlando e Niko Romito. Non mancano, poi, i maestri del lievitato a Identità di Pane, Panettone e Pizza, i pasticceri più noti del mondo di Dossier Dessert, oltre agli esperti di Identità Gelato e Identità di Mare.

Sempre il 6 marzo sul tema proposto da Identità Golose parte la serata di Giancarlo Morelli e di Tomaž Kavcic, un esponente della nuova cucina slovena, famoso per la sua piastra di sale. Titolo, il piacere della libertà, con nessun menu prestabilito ma con una ricerca minuziosa degli ingredienti che si estende fino ai vini. Durante la serata è prevista anche una performance musicale in arrivo dalla terra slovena.

Il sushi si sdoppia il 7 marzo, in una cena a quattro mani al ristorante milanese Finger's (via San Girolamo Emiliani 2): lo chef patron nippo brasiliano Roberto Okabe ospiterà nella sua cucina Moreno Cedroni, bistellato della Madonnina del Pescatore di Senigallia, e insieme rivisiteranno il pesce crudo in chiave mediterranea. Naturalmente il "titolo" della cena è Susci & Sushi.

Dal pane alle farciture, dai condimenti alle ricette, il panino all'italiana diventa il protagonista delle serate all’Hotel Gallia di Milano. Sei appuntamenti che partono a marzo con le date 8 e 22 nel Luxury Collection Hotel di Piazza Duca D'Aosta che unisce la bellezza della location e il lusso con ‘Ino, la paninoteca d’autore di Firenze. A condurre le lezioni di cucina che si svolgono nella wine cellar del Gallia c'è Alessandro Frassica.

Contemporaneamente da Pisacco, uno dei locali cool di Milano, si festeggia il mangiar bene e consapevole con le serate The Gentle Makers Club, una serie di cene-evento in cui sono stati messi insieme gli artigiani di piccole eccellenze tra macellai, casari, produttori di olio o pane che l’8 e il 22 marzo si raccontano attraverso i loro prodotti sia in una degustazione “in purezza” sia in un menu speciale creato dallo chef di Pisacco Fabio Gambirasi.

Venerdì 11 marzo i nottambuli amanti delle birre artigianali non si perdano, alla  Braumeister di Firenze, la terza edizione di Birrai in Festa. Dalle 19 fino a tarda notte sette grandi protagonisti del movimento craft italiano (Baladin, Birra del Borgo, Birrificio Italiano, Bruton, La Petrognola, MOA e Birra del Forte) con ben 18 spine dedicate presentano il meglio della propria gamma. A partire dalle 22 uno scatenato DJ Set anima la serata, insieme ai birrai presenti per domande e curiosità sulle loro creazioni.

Spostandoci a Firenze, dal 12 al 14 marzo arriva Taste, la manifestazione dell’eccellenza gastronomica che si svolge tra la Stazione Leopolda e la città. Novità di questa undicesima edizione è l'ampliamento degli spazi con il Teatro dell'Opera che ospita alcuni degli incontri e appuntamenti dedicati al gusto e al Italian food lifestyle. Quest’anno poi, il salone-evento di Pitti Immagine creato in collaborazione con il gastronauta Davide Paolini è dedicato alla cultura del cibo di qualità con percorso che conta oltre 340 aziende selezionate che spaziano dall'aceto di Reggio Emilia Il Borgo del Balsamico, ai dolci di Mattei-Deseo, dalle trifole di Savini Tartufi fino all’olio di Tutto Tonda. E per chi vuole viversi la città, da segnare in agenda i 150 eventi collaterali del Fuori di Taste. Qualche esempio? Le lezioni di cucina alla Mama Florence Cooking School, le degustazioni "verticali" di baccalà tenute alla Casa di Cucina Da' Pescatore oppure l'aperitivo al Gurdulù, il locale che si trasforma in uno speakeasy, riportando l’atmosfera decadente e clandestina dei luoghi in cui gli alcolici erano consumati illegalmente durante il Proibizionismo e dove la barlady Sabrina Galloni propone tre cocktails inediti interpretando i liquori della storica cantina Contratto.

Il 12 marzo da Peck, da sempre a Milano il negozio dei buongustai, propone nel suo ristorante le più pregiate e rare qualità di caffé al mondo attarverso una degustazione guidata da un esperto che conduce, a rotazione, nell’assaggio dei monorigine di diversi continenti: dal delicato Costa Rica Tarrazú, al fruttato Burundi Kibuye Cup of Excellence, al prezioso Indonesia Kopi Tongkonan Toraja, fino all’intenso Nepal Mount Everest. Non manca qualche cenno di storia accompagnato da prelibati bocconi dalla pasticceria.

Tour mondiale per il lancio dell'Amaro di Angostura con un'unica tappa a Milano, il 13 marzo, per gli ospiti di Terrazza12: un momento di high mixology con Danyiel Jones, bartender caraibico noto a livello internazionale. Durante la serata il mixologist di Trinidad propone, tra gli altri, un abbinamento che evoca il calore della sua terra per la presenza del gusto avvolgente di Angostura Amaro e Orange Bitter unito a London Dry Gin e Vermouth dolce.

Da segnare anche il Food Festival organizzato dal Bulgari Hotel Milano e dal suo executive chef Roberto Di Pinto con le cene Epicuree che, 15 e  16 marzo,  vede come protagonista Dominque Crenn con le sue due sfavillanti stelle Michelin e tutti i sapori della Francia ravvivati dall’aria della west coast americana dell’Atelier Crenn di San Francisco.

Sempre negli stessi giorni (15 e 16 marzo), chi si trova a Torino può visitare la mostra Regine & Re di Cuochi, la rassegna tematica della Palazzina di Caccia di Stupinigi sull’eccellenza dell’alta cucina fra cibo e vino che comprende anche iniziative multidisciplinari e di eventi per favorire il dialogo fra diversi mondi di creazione artistica. Tra i tanti chef coinvolti nel progetto ci sono: Massimiliano Alajmo, Heinz Beck, Massimo Bottura, Antonino Cannavacciuolo, Moreno Cedroni, Paolo Lopriore, Gualtiero Marchesi, Norbert Niederkofler, Davide Oldani, Valeria Piccini e Niko Romito.

Tutti i golosi si prepararino a un dolcissimo viaggio nel gusto. Dal 24 al 28 marzo prossimi, durante il week end di Pasqua, Riva del Garda ospita Chocomusic - Musica per il palato, la grande festa del cioccolato artigianale che si tiene nella perla del Garda Trentino. Come un grande laboratorio, per cinque giorni, qui si possono scoprire tutti i segreti e la bontà del cioccolato grazie ai maestri cioccolatieri che mettono a disposizione la loro arte. Una visita la merita anche il la Fabbrica del cioccolato, un gazebo attrezzato con i macchinari destinati alle diverse fasi della lavorazione del cioccolato artigianale. Tra le degustazioni e una serie di showcooking del maestro pasticcere Domenico Spadafora si prevede la creazione della Tavoletta da Guinness (25 metri di lunghezza) poi distribuita al pubblico.