Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Liquori freddi, tentazione d’estate


Le offerte sono numerosissime: abbiamo selezionato cinque proposte perfette per quando fa caldo

di Aldo Fresia

Ormai da qualche anno i dati sul consumo di alcolici in Italia certificano che sta diminuendo la quantità pro capite in favore della qualità. E siccome l'arrivo dell'estate spinge a scegliere i liquori alla frutta o alle erbe, se non altro perché si possono servire freddi, vale la pena di indagare l'offerta made in Italy.

A meno di non essere già molto esperti, di primo acchito si rimane senza fiato perché le proposte sono numerosissime: come orientarsi, dunque? Fra le molte strategie adottabili, dare un'occhiata ai premi internazionali è sempre un valido punto di partenza. Ad esempio, facendo riferimento all'Internationaler Spirituosen Wettbewerb 2014 si ricavano cinque dritte interessanti, che vale la pena di seguire:

Acquavite di pere Williams
(Distillerie Roner)

Limoncello
(Antica distilleria Petrone)

Liquore alla Camomilla in Grappa Finissima
(Antica distilleria Domenico Sibona)

Noselar – Liquore di nocciole
(Distilleria Villa Laviosa)

Waldhimbeer – Edelgeist
(Distilleria Walcher)