Questo sito contribuisce alla audience di panorama

L’hamburger con la glassa al bourbon


Lo fanno a Saint Louis e devi avere più di 21 anni per ordinarlo

di Aldo Fresia

Abbiamo già assaggiato panini insaporiti con la vodka o glasse con un pizzico di whisky, ma un pub di Saint Louis ha deciso di fare un passo oltre. La ricetta del suo Spiked Bulleit Bourbon Burger prevede talmente tanto bourbon nella glassa dell'hamburger che mangiare il panino è come bere un bicchiere di superalcolico. Per questo motivo, se vuoi ordinarlo devi aver compiuto 21 anni.

Il resto della ricetta è relativamente classico: alla base ci sono carne, formaggio cheddar, crema di formaggio, bacon e anelli di cipolla fritti. A fare la differenza è l'abbondante dose di glassa. È cucinata come molte altre, ma con l'accortezza di aggiungere il bourbon dopo la cottura: in questo modo l'alcol non evapora a causa del calore.

Il distillato utilizzato è il Bulleit Kentucky Straight Bourbon, un whiskey ispirato all'originale ricetta di August Bulleit, vecchia di circa 150 anni. La miscela ha un alto contenuto di segale (28%), cui si aggiungono mais (68%) e malto d'orzo (4%). L'invecchiamento avviene in botti nuove di quercia bianca americana e il sapore ha un carattere deciso, secco e speziato.

Lo Spiked Bulleit Bourbon Burger è un'invenzione dei cuochi del Bar Louie, una catena di locali diffusi in tutti gli Stati Uniti. Per assaggiarlo, però, bisogna andare espressamente in una delle quattro sedi che si trovano nella città di Saint Louis.