Questo sito contribuisce alla audience di panorama

I più vecchi birrifici d’Europa


Dalla Germania all’Irlanda, dall’Austria all’Inghilterra, ecco gli otto birrifici che possono vantare una tradizione centenaria.

di Aldo Fresia

La produzione di birra è ormai diffusissima nel mondo, e con l'esplosione delle artigianali assistiamo ogni anno alla nascita di nuove realtà. Tutto è però cominciato in Europa centinaia di anni fa, e ancora oggi alcuni birrifici testimoniano la capacità di superare la prova del tempo. Eccoli, dal più "recente" al più "antico".

SMITHWICK – IRLANDA
È il birrificio più antico d'Irlanda, attivo sin dal 1710 e orgoglio della città di Kilkenny. La loro strong ale è l'asso nella manica per rivaleggiare con l'altro grande birrificio irlandese, Guinness, più giovane di soli 49 anni.

THREE TUNS – INGHILTERRA
È un birrificio molto piccolo, fondato nel 1642 e capace di produrre solo modiche quantità di birra (presente in sei varietà). Si vanta di essere stato il primo in Inghilterra a ottenere una licenza legale. Si trova nella contea dello Shropshire.

GROLSCH – PAESI BASSI
Produce birra sin dal 1615 ed è famoso soprattutto per la sua lager, sia per la qualità del prodotto sia per la bottiglia che lo contiene, con tappo richiudibile. Per visitare Grolsch bisogna raggiungere Groenlo, località situata nel sud-est dei Paesi Bassi, nella provincia della Gheldria.

STIEGL – AUSTRIA
Sorge a Salisburgo, è attivo sin dal 1492 e nella seconda metà del Settecento ha prodotto la birra scura preferita da Wolfgang Amadeus Mozart. Oggi è famosa soprattutto per le edizioni limitate che ogni anno lancia sul mercato.

HUBERTUS – AUSTRIA
Il nome deriva da Sant'Umberto, vescovo di Maastricht e poi di Liegi, e lo stemma del birrificio riporta la testa di un cervo con la croce cristiana tra le corna: è un riferimento all'apparizione che ebbe Umberto e che interpretò come un invito a concentrarsi meno sui piaceri terreni (la caccia in particolare) e dedicarsi ai doveri che il suo ruolo imponeva. Attivo sin dal 1454, ha nella pils il suo cavallo di battaglia.

BOLTEN – GERMANIA
Si trova a Korschenbroich, città della Renania Settentrionale-Vestfalia, e produce sin dal 1266 una caratteristica altbier, cioè una scura ad alta fermentazione.

WELTENBURG – GERMANIA
L'abbazia di Weltenburg è vicina di casa dell'abbazia Weihenstephan e di fatto le contende il primato di birrificio più antico del mondo: conti alla mano, però, a Weltenburg iniziarono la produzione 10 anni più tardi, un distacco minimo che però conta per il podio. Possono invece vantare il primato della dunkel lager, la birra scura più vecchia del mondo, ancora oggi prodotta ad altissimi livelli.

WEIHENSTEPHAN – GERMANIA
Il birrificio si trova all'interno dell'abbazia di Weihenstephan, in Baviera, e secondo alcuni documenti potrebbe aver cominciato a produrre birra nell'anno 768. Sicuramente lo fa dal 1040 e questo ne fa il più antico birrificio al mondo. La specialità è la hefeweizen, cioè la birra di frumento in versione non filtrata, bionda e torbida con il lievito in sospensione.