Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Gli eventi enogastronomici più “gustosi” di settembre


Dalla festa dell’olio a quella del baccalà, passando per la manifestazione che celebra la caciotta, ecco gli appuntamenti da non perdere

di Chiara Degl’Innocenti

Chi vuole tenersi aggiornato sulle principali manifestazioni legate al cibo, dalla Toscana alla Sicilia, dal Veneto alla Lazio ecco un elenco delle fiere dedicate ai prodotti tipici regionali, agli show cooking e agli appuntamenti mangerecci più buoni di settembre.

Gli appassionati d’olio segnino: il 3 e il 4 settembre a Cavaion Veronese si tiene la prima edizione di Warda Garda, l’evento dedicato a olio con numerose degustazioni, un mercatino con i prodotti DOP, come l'Aglio Polesano e il riso Nano Vialone IGP, qualche show cooking, tanti incontri e assaggi per approfondire il tema del turismo legato all'olio e a tutto ciò che lo circonda.

La Rural Festival quest’anno si sdoppia: due infatti sono i weekend dedicati alla biodiversità agricola. Sabato 3 e domenica 4 settembre a Rivalta di Lesignano De' Bagni (Parma) ci si dedica all'assaggio di prodotti di antiche razze animali e varietà vegetali emiliane. Mentre a Gaiole in Chianti (Siena), sabato 17 e domenica 18 settembre si fanno conoscere e assaggiare tutte le eccellenze toscane legate alla carne e alle varietà ortofrutticole disseminate per la regione. Qualche esempio? Dal prosciutto di maiale nero, agli arrosticini di pecora Cornigliese, dal pane di grano del Miracolo e Marocca di Casola, alla focaccia di frumento Gentilrosso, passando per la polenta Formenton Ottofile Garfagnana e testaroli della Lunigiana con farro.

L’Ambasciata del Gusto, nell'ex Convento dell'Annunciata ad Abbiategrasso, porta i giovani chef ambassador dell’Associazione Maestro Martino (rappresentata da Carlo Cracco) a cimentarsi nei cestini per il picnic gourmet e a km 0 e far godere di bocconi appetitosi i partecipanti all’evento che si ritrovano nel chiostro del ‘500 e lungo i sentieri del Parco del Ticino. Quando? A patire dal 4 settembre con lo chef Andrea Provenzani e il suo medaglione rosa di chianina al prosciutto crudo e di Lorenzo Lavezzari con Annunziamo il sushi. Il 18 settembre è il turno invece di Sara Preceruti, con il suo Chic Nic a base di trota e storione. Il 25 settembre arriva Antonio Colombo con il cous cous dedicato al Parco del Ticino, la caponata e la cassata gelata. Si chiude il 2 e l’8 ottobre con gli chef Matteo Monfrinotti, Edoardo Fumagalli e Fabiana Scarica.

Dal 9 al 12 settembre Bologna diventa la capitale dei prodotti biologici e naturali con Sana, il salone internazionale dedicato all'alimentazione e al benessere, che come ogni anno trasforma la città in un punto di riferimento per chi ricerca sia nel food sia nel modo di vivere tutti i cibi e i materiali non solo di prima qualità ma soprattutto naturali.

A Montemaggiore al Metauro il 10 e 11 settembre si celebra la Festa del formaggio marchigiano, l’evento che porta in strada i migliori prodotti della tradizione lattiero casearia regionale. Uno per tutti la Casciotta d’Urbino, regina della tavola marchigiana che festeggia quest’anno venti anni dalla certificazione della DOP. Dalla colazione marchigiana fino alla cena a “fornelli accesi” con ricette a base di formaggio, passando per l’aperipranzo e i “cascioburger”, la due giorni marchigiana è un inno al gusto e alla buona tavola, senza dimenticare visite guidate, mostre fotografiche e corse podistiche per un ricco calendario dedicato non solo alle buone forchette.

Voglia di birra? Un appuntamento da non perdere è quello firmato da Maurizio Maestrelli, ideatore e organizzatore della terza edizione della Milano Beer Week, la manifestazione che promuove le birre d’autore attraverso un circuito di 20 locali selezionati. Ideale per chi vuole avvicinarsi al mondo della birra artigianale, approfondirlo o semplicemente per approfittare di serate fuori dal comune, la kermesse meneghina propone, dal 12 al 18 settembre, un fitto calendario dove poter scegliere tra degustazioni guidate da esperti alla scoperta di tipologie diverse di birra, analisi sensoriali, incontri con i birrai e gustosi abbinamenti con la cucina.

Il  Cous cous Fest, con i suoi  10 giorni di incontri, porta a San Vito Lo Capo e lungo le vie principali del paese (16-25 settembre) il suo spirito interculturale, gli show cooking, le degustazioni e le tradizioni locali legate a questo piatto.

Il modo migliore per salutare l’estate capitolina? Dal 15 al 18 settembre, all’Auditorium Parco Della Musica si aprono le porte della cucina di eccellenza con una formula che trasforma piatti "firmati" in cucina popolare a pochi euro. È il Taste of Roma, un appuntamento fisso per passeggiare, scoprire, incontrare e degustare grazie agli chef e alle lezioni live accessibili a tutti.

Chi non teme di ingrassare faccia un salto al Sweety of Milano, l'evento dolce dedicato alla pasticceria che anche quest’anno si tiene al Palazzo delle Stelline. Ben 40 i pasticceri, anche di fama internazionale, si avvicenderanno tra degustazioni, masterclass e showcooking dal 17 e 18 settembre. Da Ernst Knam (che preparerà il Tris, una mousse ai tre cioccolati) a Luigi Biasetto (con il suo noto bigné), passando Iginio Massari (che si cimentarà in nuove creazioni).

Si chiama Enologica 2016 ed è l'evento dedicato al vino che si tiene a Montefalco (PG) dal 16 al 18 settembre. Con un vasto programma di degustazioni, convegni, percorsi culturali e artistici, cooking show curiosi ed esperti possono scoprire l’universo che ruota intorno al Sagrantino, questo il tema scelto quest’anno, in riferimento al riconoscimento “Spiga Verde” ottenuto da Montefalco per l’impegno dimostrato nell'attuazione di politiche di gestione del territorio indirizzate verso criteri di massima attenzione alla sostenibilità.

Sempre il 18 settembre torna a Villa Sesso Schiavo di Sandrigo (VI) Bacco & Baccalà, il banco d'assaggio organizzato da Ais Veneto e Pro Sandrigo nell'ambito della 29esima Festa del Bacalà alla Vicentina. I vini proposti in abbinamento al bacalà alla Vicentina sono Vespaiolo, Durello e Tai Rosso, gli autoctoni locali che da sempre si contendono lo scettro di miglior "matrimonio" territoriale, oltre alle bollicine, vini bianchi di buona struttura e rossi di medio corpo, tutti candidati all'unione con il celebre piatto tradizionale. Piatti principe della festa il Baccalà mantecato, quello alla Livornese, alla mediterranea e, naturalmente, alla Vicentina.

Il 26 settembre evento one shot che unisce vino e musica, a Milano: durante Luce&Music all'Auditorium del MUDEC (via Tortona 56) si festeggia l'incontro, avvenuto esattamente 20 anni fa, di due famiglie del vino (i toscani Frescobaldi e i californiani Mondavi), di due vitigni (il Sangiovese e il Merlot) uniti per la prima volta a Montalcino in Luce, un vino inedito che ben si accosta alle note jazz di Paolo Fresu. Dopo due chiacchiere tra talenti sul denominatore comune di vino e musica, con interventi del dj Nick The Nightfly, da non perdere è la degustazione di Luce 2013 con prelibatezze dello chef stellato Enrico Bartolini. Per prenotazioni e info tel. 0266985471.

And last but not least la manifestazione torinese più importante organizzata da Slow Food, Terra Madre - il Salone del Gusto che ti tiene dal 22 al 26 settembre in giro per la città tra strade, piazze e parchi. Un modo diverso per far entrare in contatto con oltre 800 espositori provenienti da 160 Paesi che daranno il meglio di sè con 82 laboratori del Gusto dedicati a vino, birra artigianale e caffè, con 27 lezioni della Scuola di Cucina, 12 conferenze e 41 forum.