Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Franciacortando, fra gusto e terroir


Il weekend del 14 e 15 giugno una festa per il palato e per la vista in uno dei territori più belli d’Italia

di Francesca Martinengo

Un weekend d’inizio estate, una festa per celebrare uno dei territori più belli d’Italia. Torna il 14 e 15 giugno Franciacortando: l’ormai tradizionale appuntamento organizzato dalla Strada di Franciacorta. Moltissime le (ottime) ragioni per non perdersi l’evento e le cose da fare. 

Perdersi in un luogo magico
Rilassarsi fra colline disseminate di castelli che occhieggiano fra le vigne, antichi borghi, cantine e dimore storiche.

Assaggiare lo street food franciacortino. Stellato.
Tema di Franciacortando quest’anno sarà il cibo da strada: 7 grandi chef – Christian e Manuel Costardi, Aurora Mazzucchelli, Davide Scabin, Giuseppe Iannotti, Marco Stabile, Emanuele Scarello e Igles Corelli – lo interpreteranno, con uno sguardo speciale al territorio franciacortino: dai cannelloni di patate e mortadella al barbecue di Aurora Mazzucchelli (Chef del Ristorante Marconi di Sasso Marconi), al krapfen di alici e crema di Parmigiano Reggiano di Marco Stabile (Chef dell’Ora d’aria di Firenze). Tutte le ricette di street food si potranno assaggiare al gran completo domenica 15 durante la festa-evento al Castello Fassati di Passirano, a cui prenderà parte anche Pasquale Torrente, il "re del fritto", da Cetara con furore (e amore per lo street food).

Godersi il menù inedito di una cena a 4 mani
Partecipando a una delle 7 cene limited edition che abbinano chef stellati ai loro ospiti, chef e ristoratori di Franciacorta. I piatti top? Dal Baccalà temperato al limone, crema di mela verde e finocchio di Emanuele Scarello, alla Primavera di riso Carnaroli dei fratelli Costardi. In alternativa i menù di trattorie, ristoranti e agriturismi del Franciacortando Ristotour.

Andare per cantine
Quelle lungo la strada del Franciacorta, poi degustare le migliori produzioni enoiche della zona, passare da quelle più conosciute, come Ca’ del Bosco e Bellavista, a quelle più di nicchia, ad esempio Ferghettina o Ricci Curbastro.

Scegliere un’attività outdoor
Anche chi ama l’open air è servito: infatti, durante il weekend, si potrà scorrazzare tra le colline in bicicletta, fare nordic walking, passeggiare a cavallo fra vigne e sentieri.

Per maggiori informazioni sulle iniziative e su come prenotare una cena leggere qui