Questo sito contribuisce alla audience di panorama

5 motivi per visitare Cheese


Il 18 settembre parte a Bra la decima edizione di Cheese, alle sorgenti del latte. Paese ospite: la Spagna.

di Francesca Martinengo

Si alterna con il Salone del Gusto e cade quindi ogni due anni. Per chi ancora non sa cos’è, Cheese è uno dei più importanti se non il più importante evento a livello internazionale dedicato al formaggio e a tutte le forme del latte. L’appuntamento è a Bra (laddove Slow Food è nato, once upon a time), dal 18 al 21 settembre.
Se cercate buone, anzi ottime, scuse per andarci ve ne diamo cinque:

Conoscere il formaggio iberico
Per questa edizione 2015 il Paese ospite è la Spagna: si potrà assaggiare una selezione dei migliori formaggi iberici, prodotti in un territorio variegato che va dai prati asturiani ai paesaggi vulcanici delle isole Canarie.
Alcune bandiere casearie Made in España? L’Afuega ’l Pitu Roxu (uno dei formaggi stagionati più antichi della penisola iberica caratterizzato da un gusto deciso), il Cabrales Teyedu (formaggio asturiano erborinato), il Queso Altejo (dalle origini catalane ha una stagionatura dai 4 ai 6 mesi), il Queso di Arribes (formaggio stagionato).

La cucina di Paolo Griffa
Uno degli momenti più attesi degli Appuntamenti a Tavola è il pranzo con la  giovane promessa della cucina italiana Paolo Griffa, sous chef del Piccolo Lago di Verbania, incoronato da S. Pellegrino con il concorso-talent Young Chef 2015.

Degustare e conoscere produttori, casari e pastori
Ma non solo: quest’anno il focus è sulla montagna, quindi nella Piazza delle Biodiversità si potranno scoprire e assaggiare prodotti come mieli, ortaggi, legumi, tuberi, frutta, erbe spontanee provenienti dal Caucaso, dai Pirenei, passando per le Ande fino ad Alpi e Appennini.

Mix and match
Imparare ad abbinare formaggio con whisky oppure grappa e a sigari toscani. Lo sapevate che gin, vodka e rum vanno forte in coppia con gli erborinati? Per gli appassionati di birra un ventaglio ricchissimo di produzioni artigianali del panorama brassicolo. Per dire: Baladin, Beba, Birra del Borgo e la novità Cane di guerra.

Mangiare una pizza napoletana verace
Sfornata dai migliori pizzaioli italiani, con pomodoro, basilico e, ovvio, con prodotti caseari di assoluta qualità. Non vi basta? Potete prepararla voi stessi mettendo le mani in pasta con i vostri bambini e inoltre imparare i segreti dei Maestri Pizzaioli nei dodici laboratori di pizza.