Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Firenze, il meglio di Pitti Taste in 7 appuntamenti


Gli eventi da non perdere del salone dedicato alla cultura del cibo e alle eccellenze gastronomiche, che quest’anno festeggia il suo decimo compleanno

di Chiara Degl’Innocenti

Taste, il salotto buono di Firenze dedicato alle eccellenze del gusto e del food lifestyle, è cresciuto. A dieci anni dalla sua nascita moltiplica le aziende, da 114 passa a 320, i visitatori, da 6mila raggiungono i 15mila, e la sua fama, con oltre 4.600 buyer e operatori del settore.

E per festeggiare al meglio il suo compleanno, dal 7 al 9 marzo, sceglie ancora gli spazi della Stazione Leopolda, dell'area Alcatraz, con uno speciale set di allestimento curato dall'architetto Alessandro Moradei, oltre che all'intero centro cittadino.

Aperti a tutti, ai foodies appassionati, agli esperti gourmand, agli adetti ai lavori, ecco i principali appuntamenti di Taste 10 (firmato da Pitti Immagine) da segnare in agenda.

Nell’anno dell’Expo, la prima tappa è il Taste Tour che si conferma un vero e proprio viaggio alla scoperta delle artigianalità gastronomiche italiane di nicchia che spaziano dai biscotti e dalle paste lavorate a mano da noti biscottifici e pastifici nostrani, al riso invecchiato fino a 7 anni. Dai formaggi rivoluzionari ideati per gli intolleranti al lattosio, i diabetici e i celiaci, fino ad arrivare alle insolite birre alle ostriche create ad hoc per i palati più curiosi ed esigenti.

La maratona cultural-gastronomica fiorentina prosegue con Taste Ring & Taste Events, l’arena capitanata da Davide Paolini, in cui i protagonisti del mondo del food si sfidano sulle nuove tendenze del gusto attraverso idee, dibattiti, eventi, mostre, presentazioni di libri e show cooking.

A partire da sabato 7 marzo, in cui si parla di vini, carni salumi, che tendono a sparire dalle tavole italiane per lasciar spazio a un crescente trend vegetariano. Domenica 8 marzo è dedicata alle intollerante e alle allergie al glutine e al lattosio pensando a nuove idee rivoluzionarie di produzione e ristorazione. E l’ultimo giorno di ring, lunedì 9 marzo, il tema trattato riguarda il calo di consumi alimentari in Italia e il ruolo della distribuzione di qualità nel promuovere l'artigianato di settore.

Altra tappa da non perdere è Taste Tools, l’area d’esposizione dei migliori oggetti del Food and Kitchen Design, come le attrezzature per la cucina e l'abbigliamento professionale.

Nel dehors a lato della Stazione Leopolda si trova il Fumoir di Taste, area di aggregazione e relax dove si parla di tabacco abbinato alla degustazione dei più rappresentativi vini, cioccolato, caffè e distillati.

Un calendario ricco di appuntamenti coinvolge anche Firenze durante tutto il salone. FuoriDiTaste, con 150 eventi, dà vita ai luoghi più noti della città con cene e degustazioni a tema, mostre e spettacoli creativi in grado di interpretare il cibo (e il mondo che lo circonda) in modo nuovo, contemporaneo. Ad arricchire il programma Riccardo Barthel e il suo progetto Desinare, il Four Seasons Hotel, il ristorante Alle Murate, Colle Bereto, Dei Frescobaldi Ristorante & Wine Bar, Rivalta, Obicà Mozzarella Bar, il Ristorante Borgo San Jacopo del Gruppo Ferragamo Lungarno Collection. Solo per citarne alcuni.

Last, but not least la mostra a Palazzo Pitti, in Galleria Palatina (Sala di Bona) che va in scena con Dolci trionfi e finissime piegature, un'esposizione di sculture di zucchero e tovaglioli piegati ad arte, opere riprodotte fedelmente dalla Fonderia del Giudice e dell’artista Joan Sallas come furono create per il banchetto di nozze di Maria de’ Medici del 1600.