Questo sito contribuisce alla audience di panorama

3 ricette, tra finger food e cocktail al profumo di caffè


Albert Adrià e il suo libro Cooking Coffee per provare assaggi gustosi e drink originali

di Chiara Degl’Innocenti

Finger food lampo e bocconi dolci da preparare in poco tempo con un minimo di cottura. Ma anche cocktail dissetanti e di tendenza. Tutto al profumo di caffè. L'idea viene dal libro di ricette Cooking Coffee firmato da Albert Adrià e scritto in collaborazione con Lavazza.

"Il caffè Italiano è uno dei migliori al mondo e per questo è stato facile renderlo il protagonista di alcuni piatti dolci e salati. In particolare, Lavazza ha reso possibile trasformare la tradizione e la vocazione per il caffè in vera passione e puro piacere per il palato", sostengono il pastry chef David Gil e lo chef creativo Ruben González, una parte della squadra del Tickets di Barcellona che ha partecipato alla realizzazione del volume mettendo insieme più di venti creazioni di Albert Adrià, uno chef sempre alla ricerca di nuova linfa creativa e grandi sfide.

Così, per chi ha voglia di provare ecco di seguito tre ricette originali.

Gamberi al caffè Per questa ricetta occorrono 4 gamberi rossi freschi di 50 g ciascuno. Si inizia con il lavare i gamberi rimuovendo il carapace. Una volta assicurati che, tra la testa e il corpo, non siano usciti i succhi, si può passare ogni gambero con un sottile spiedino di bambù dalla coda alla testa per poi metterli in frigorifero. A questo punto si uniscono 1,5 litri d’acqua a 125 g di chicchi caffè Lavazza macinati a mano. Dopo un po’ si filtra il tutto in una bottiglia. Poi si preparano 40 g di caffè, 200 g di salsa di soia e 0,4 g di Xantano (gomma naturale polverizzata) che verranno mescolati insieme. Adesso si può passare alla cottura di ogni gambero sulla piastra per 4 minuti in modo da cuocere la testa e scottare il corpo. Adesso si aggiunge un pizzico di polvere di caffè sopra la testa dei gamberi accompagnando la porzione con della salsa di soia al caffè in una ciotola a parte dove si può immergere il crostaceo.

Tiramisù in tazza Per ottenere questo piccolo tiramisù occorrono 200 g di zucchero, 200 g di acqua. Si riscaldano l'acqua minerale e dello zucchero in un pentolino fino a ebollizione. Poi si lascia raffreddare e si mette da parte. A questo punto si preparano 70 g di caffè espresso Lavazza, 30 g di base di sciroppo preparato prima, 1 g di agar-agar (nella cucina vegana sostituisce la colla di pesce) 1 foglio di gelatina. Portare a ebollizione la base di sciroppo insieme all’agar-agar in una pentola e si scioglie la gelatina. In una ciotola si mescola tutto insieme e si mette in frigo. Per la gelatina di latte invece occorrono 100 g di latte, 10 g di zucchero, 1 g di agar-agar, 1 foglio di gelatina che verranno scaldati e messi in frigo. Una volta freddati tutti gli ingredienti si procede alla stratificazione in una tazzina.

Drink per l'estate Questo è un cocktail con sentori vagamente tostati e vanigliati, dal sapore di caffè e bourbon. Uno dei più richiesti nel locale di Barcellona 41°, il Full Metal Jacket è perfetto per il dopo cena. La ricetta è semplice: 60 ml di bourbon, 10 ml di succo di lime, 10 ml sciroppo, 5 ml di caffè, 30 ml di purea di mango e 30 del frutto della passione, rum, zucchero, cacao in polvere. Si mettono tutti gli ingredienti nel bicchiere e si aggiunge ghiaccio tritato mescolando energicamente. Completare il cocktail colmando il bicchiere di ghiaccio. Due consigli: preparare prima le purea di frutta evitando così errori di precisione, inoltre decorare il drink con cacao in polvere e 1/2 frutto della passione innaffiato di rum e zucchero che verranno fatti flambé.