Questo sito contribuisce alla audience di panorama

I segreti di una frittata perfetta


Ci vogliono fantasia, eleganza e un pizzico di accortezza in cucina. E, perché no, bisogna farsi ispirare da Caterina di Russia

di Aldo Fresia

Leggenda vuole che Caterina di Russia (1729-1796) sia stata un'imperatrice di grande cultura, deliziosa raffinatezza ed enormi appetiti, soprattutto tra le lenzuola. C'è chi ipotizza che quest'ultima caratteristica possa essere ricondotta all'abitudine di far colazione con una frittata al caviale, ovviamente preparata da mani espertissime.

Per ritemprarci dunque dopo una notte di follie, o per propiziarne una, proviamo a mettere insieme i segreti di una frittata perfetta e stuzzicante.

STIMOLARE LA FANTASIA
La ricetta classica prevede solo le uova intere, che devono essere sbattute con una forchetta o con la frusta. Variazioni sul tema suggeriscono di aggiungere un poco d'acqua oppure un filo di latte, per aumentare consistenza e spumosità. Come in molti casi della vita, l'unica regola è assecondare i gusti personali, quelli propri o delle persone care. È però importante non fossilizzarsi e concedersi il privilegio della sperimentazione.

CURARE IL SUPERFLUO
Ci sono accortezze che non influiscono sul sapore di una frittata, ma che danno un tocco particolare alla sua preparazione: per il proprio buonumore, allora, o magari per quello di un amante, vale la pena rompere le uova in un recipiente di porcellana e canticchiare una melodia per accompagnare il movimento della padella.

OSSERVARE CON ATTENZIONE
I latini incoraggiavano a cogliere l'attimo, però bisogna saperlo riconoscere. Nel caso di una frittata, quando bisogna versare le uova sbattute in pentola? La risposta è nella schiuma del burro: il momento giusto è quando inizia a sgonfiarsi. Prima la temperatura non sarà calda a sufficienza, dopo ci ritroveremo con un retrogusto di bruciacchiato.

FARSI TROVARE PRONTI
Ogni cosa ha bisogno del proprio tempo, il segreto è rispettarlo. Una volta versate le uova in pentola, la cottura avviene piuttosto in fretta: meglio allora avere pronti tutti gli ingredienti aggiuntivi, che siano ad esempio funghi o cipolle (da cuocere in anticipo) oppure erba cipollina e prezzemolo (già tagliati fini). Il caviale, nel caso si voglia imitare Caterina di Russia, è da aggiungere nel piatto, accanto alla frittata cotta.

Scopri altri consigli per cucinare l'uovo