Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Le eccellenze d’Abruzzo al Fuori Expo di Milano


Vini, salumi, formaggi, piatti tipici: ecco alcune delle proposte regionali

di Aldo Fresia

Gli italiani lo sanno bene, gli stranieri lo scoprono sempre con meraviglia: dal punto di vista gastronomico l'Italia è un'eccellenza assoluta anche perché ogni territorio vanta cibi e vini straordinari. A volte basta cambiare provincia, in alcuni casi persino quartiere, per scoprire nuovi ingredienti, ricette, metodi di lavorazione. Abbiamo un tale livello di qualità che spesso – ed è convinzione comune di molti addetti ai lavori – sottovalutiamo la necessità di comunicarla, questa qualità, di "venderla".

Nascono da qui le iniziative di Casa Abruzzo, lo spazio che la regione gestisce per il Fuori Expo di Milano. Approfittando di un invito, abbiamo potuto goderci un assaggio di ciò che offre il territorio di Pescara e Chieti.

ISTITUTO GIOVANNI MARCHITELLI
Fiore all'occhiello di tutta la regione, è una delle più rinomate scuole alberghiere d'Italia. Si trova a Villa Santa Maria, paese in provincia di Chieti e conosciuto come Patria dei cuochi. I suoi chef ci hanno fatto assaggiare alcuni piatti tipici della tradizione regionale come le Pallotte cace e ove, Li Cellucci e le Pizzelle, ma anche i vini della Cantina Tollo, i liquori Francesco Iannamico, i formaggi del Caseificio San Giovanni e i prodotti di Occhionero & Manes (che in realtà non vengono dall'Abruzzo ma dal Molise).

GUARDIANI FARCHIONE
È un'azienda agricola a conduzione famigliare che nasce nel 1860 per produrre vino sfuso e che oggi imbottiglia olio extra vergine d'oliva e vini (eccellente, e con un ottimo rapporto qualità/prezzo, il Montepulciano d'Abruzzo DOC barricato).
Si trova a Tocco da Casauria (PE), in un palazzo dell'Ottocento con un'ampia cantina sotterranea scavata nella pietra.

FRATELLI CAPPOLA
Anch'esso perla di Tocco da Casauria, è un salumificio di tradizione famigliare che nasce nel 1968 facendo tesoro dell'esperienza pluridecennale maturata dai Cappola nel campo dell'allevamento. L'attuale capo famiglia ci accoglie offrendo generose porzioni di un favoloso prosciutto crudo stagionato 16 mesi e tagliato con il coltello, tecnica che ne esalta i sapori.

CANTALUPO
Siamo ancora a Tocco da Casauria e ancora di fronte a un'azienda agricola a conduzione famigliare. La Cantalupo produce olio d'oliva, confetture e miele di montagna, ma in occasione del Fuori Expo punta sul formaggio di latte ovino e caprino (quest'ultimo è considerato un faro della produzione abruzzese).