Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Eataly a Milano: cinque motivi per andare


Apre il punto vendita allo Smeraldo dove la filosofia "scegli, mangia, impara" si declina tra proposte per tutti i gusti

di Francesca Martinengo

La data è il 18 marzo. Quella in cui Eataly aprirà a Milano, nella sede che fu dello storico teatro Smeraldo. La filosofia del nuovo punto vendita, uno spazio di 5000 mq suddiviso su tre piani, sarà sempre quella dello “scegli-mangia-impara”, ma l’anima dell’edificio resterà fedele a quella del luogo e così rimarrà il palco (qui si sono esibiti Bob Dylan e Roy Charles), dove saliranno gruppi musicali emergenti, ma anche grandi chef per le loro lectiones magistrales. In attesa di fare un giro, ecco perché entrare a Eataly Smeraldo in piazza XXV Aprile a Milano:

Alice, ovvero il ristorante gourmet della chef stellata Viviana Varese, per gustare in un ambiente elegante e al tempo stesso semplice la cucina di pesce proposta da Viviana con la socia Sandra Ciciriello (che curerà anche la Pescheria), godendosi da una grande vetrata la vista sulla città meneghina.

La Piadina Romagnola dei fratelli Maioli: Mirko e Alessandro da Milano Marittima. Da quella classica, crudo squacquerone e rucola, dal sapore di estate in Riviera, fino al crescione più creativo, tutto con farine rigorosamente made in Romagna.

Il Panino gourmand Ino di Alessandro Frassica. Il trionfo dello street food "eataliano", per gustare i nostri sapori più classici racchiusi fra due fette di pane. Un panico iconico? “Il Solito”: prosciutto crudo, pecorino, pomodoro fresco e un filo d’olio. From Florence with love (e taste).

La Mozzarella di Miracolo a Milano: ogni giorno sarà possibile gustare una fior di latte appena prodotta da Roberto Miccoli del caseificio "a filiera corta" di zona Tortona. Un vero kilometro zero.

I dessert di Luca Montersino. Per sentirsi "guilty free" grazie alla pasticceria alternativa salutistica della linea "Golosi di Salute": priva di derivati del latte, di uova e adatta a tutti, da chi soffre di intolleranze alimentari a chi ama la leggerezza (coniugata con la dolcezza).