Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Salone del Mobile, cosa fare tra design e gastronomia


Che cosa fare (e mangiare) durante la settimana del Salone del Mobile, dall’8 al 13 aprile. Ecco tutti gli appuntamenti gastronomici da non mancare

di Francesca Martinengo

Anno dopo anno, edizione dopo edizione, la Milano Design Week è sempre più foodie. Il cibo si mangia, ma ancora prima si immagina, si progetta. E si trasforma in opere di design: con il cibo si arredano gli eventi di lifestyle italiano di cui la convivialità fa parte. Non ultimo, il food made in Italy fa festa. E allora, let’s party. Annotate: questi appuntamenti design-gastronomici meritano un assaggio.

Good food in Good Design

Nato per raccontare i sapori "made in Lombardia", dall’8 al 13 aprile, l'evento si snoda lungo un percorso di aperitivi "a filiera corta" in alcuni Über Hotel milanesi (Hotel Boscolo Milano, Bulgari Hotel Milano, Hotel Château Monfort, Four Seasons Hotel Milano, Palazzo Parigi Milano Hotel & Grand Spa, The Westin Palace Milan, Hotel Magna Pars Suites Milano e Hotel Principe di Savoia). Per la parte "outdoor" dell’iniziativa, una Gourmet Mobile sarà posizionata in Piazza Affari e dal 9 aprile proporrà tutti i giorni panini gourmand con ingredienti "local only". 

Live from Milan

Cioè un daily live show, quello di San Pellegrino negli spazi esterni del Superstudio Più: grandi chef (da Bottura a Oldani, a Scabin, a Taglienti e Cerea) interpretano lo spaghetto, simbolo dell’italian way of life. Ospite d’eccezione: Pierfrancesco Favino, testimonial della campagna internazionale San Pellegrino. 

Pausa caffè itinerante

Stanchi per il troppo girare tra gli appuntamenti della settimana? La Mumac Bee, apecar del Museo della macchina per il caffè, vi offrirà coffee-break itineranti. Terminato di bere la tazzulella, si potrà prenotare la navetta per visitare la mostra Come eravamo, l’Italia degli anni ’50 e ’60 vista attraverso cinema e design.

Food on the Road

Dalle 11 di mattina all’1 di notte, Public Design Festival propone dieci nuovi progetti di ristorazione di strada tutti i giorni dall’ 8 al 13 aprile in Piazza XXV aprile. Quale street food di quale parte del mondo? C’è l’imbarazzo della scelta: Street.Chik è una struttura che fa convivere la cicchetteria veneziana, il tapas bar spagnolo e l’izakaya giapponese con assaggi a cura degli chef di Innocenti Evasioni. 

Panini stellari

Vir Bonus, De vino et Venere, De Lido. I nomi sono tratti dai titoli delle Odi virgiliane e infatti l’iniziativa è a cura del Consorzio Caseario Virgilio : sono i panini gourmet della chef stellata Aurora Mazzucchelli del Ristorante Marconi di Sasso Marconi (Bo) che, creati appositamente per l'evento, saranno in vendita presso l’Ape Gourmet parcheggiato in via Tortona 35 tutti i giorni del Fuorisalone.