Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Collisioni: le eccellenze gastronomiche in festival


Lungo weekend a Barolo, per Collisioni, dove tra musica e letteratura si concentreranno esperti di vino di tutto il mondo e le migliori specialità piemontesi

di Sarah Scaparone

È il festival agri-rock di musica e letteratura più atteso d’Italia. Ma anche luogo di incontro dedicato alle eccellenze gastronomiche piemontesi e nazionali che per un lungo weekend scendono in piazza parlando un linguaggio giovane e decisamente pop. Dal 14 al 18 luglio a Barolo torna Collisioni, l’evento che porta nelle colline di Langa grandi spettacoli di musica (da Elton John ai Negramaro), registi di fama mondiale (da Atom Egoyan ad Abel Ferrara), scrittori e premi Nobel per la letteratura come Mauro Corona, Stefano Benni, Richard Ford o Svetlana Aleksievic.

L’anima di Collisioni è dunque quella della cultura che passa anche, in uno dei luoghi simbolo dell’enologia italiana, dal vino e dal cibo. Ecco quindi i motivi food&wine per non perdersi quello che è considerato dalla critica il miglior festival d’Italia.

Progetto Vino: una serie di convegni, interviste, degustazioni e visite in azienda con i più importanti professionisti del vino a livello internazionale. Un programma di incontri, seminari e tasting che da un lato avvicina i grandi vini italiani e stranieri alle decine di migliaia di wine-lovers presenti ogni anno all’evento, dall’altro permette ai produttori di presentare le proprie eccellenze agli esperti di tutto il mondo in degustazioni professionali private. Tra le realtà piemontesi Bosca Spumanti, Marchesi di Barolo, Boroli, Rivetto, Ceretto Aziende Vitivinicole, l’Associazione Io Grignolino, il Consorzio Tutela Roero (che nelle giornate di sabato e domenica ha organizzato i Radio Roero Days con DJ a rotazione che intratterranno il pubblico con soli vini Roero Docg), ma anche tanti ospiti dalle altre regioni come il Consorzio Vino Chianti, il Consorzio di Tutela Primitivo di Manduria, l’associazione Le Famiglie dell’Amarone d’Arte, il Consorzio Etna Doc, l’Assovini Sicilia, il Consorzio di Tutela Prosecco Doc, l’azienda emiliana Medici Ermete, la friulana Nonino.

Palco wine&food: nasce un palco nuovo a Collisioni, si chiama Bread Religion ed è interamente dedicato al mondo del cibo. Sabato 16 e domenica 17 luglio il cortile interno del Castello di Barolo ospiterà questo percorso enogastronomico arricchito da incontri, degustazioni, assaggi al buio, performance musicali e teatrali. Dalla colazione ai vini, dai formaggi al cioccolato, dalla pizza gourmet alla pasta d’autore sarà un susseguirsi non stop di abbinamenti e scoperte.

Assaggi: concerti, dibattiti, incontri letterari e degustazioni di vino saranno accompagnati dagli assaggi top nazionali. Per cinque giorni il pubblico di Collisioni potrà scegliere: dalle focacce e ciabatte ripiene preparate con le farine del Molino Quaglia alla pasta Monograno Felicetti interpretata in diretta dallo chef Davide Scabin e poi i formaggi Dop e Igp piemontesi (Bra, Castelmagno, Murazzano, Raschera, Robiola di Roccaverano, Toma Piemontese), il Crudo Cuneo Dop, il Riso Dop di Baraggia Biellese e Vercellese e il Salame Piemonte Igp, i grissini e le lingue di suocera di Mario Fongo, la pasta fresca della Cucina delle Langhe e il Gin agricolo della Distilleria Quaglia. E poi per gli appassionati di dolci le crêpes con il cioccolato Baratti & Milano, le nocciole Piemonte Igp e il torrone di Sebaste.