Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Cioccolato di design


Tre progetti, da far venire l’acquolina in bocca, che hanno come protagonista il cioccolato, ma anche il design

di Alessandro Mitola

Negli ultimi mesi si è parlato tanto di crisi del cioccolato. Tutta colpa dei voraci e insaziabili amanti del cacao, ma anche delle problematiche legate a siccità e malattie delle piantagioni. Infatti sembra proprio che la quantità di cioccolato consumata sia maggiore del volume prodotto dai coltivatori. Una recente ricerca condotta da due grandi società del settore, Mars Inc. e Barry Callebaut, ha evidenziato che, ahimè, la penuria di cacao è destinata a crescere. Nonostante tutto, il cacao continua ad essere declinato in nuove ricette e forme, tant’è che anche i designer hanno iniziato a utilizzarlo come materia prima per dar vita a veri e propri golosi oggetti di design. Ne abbiamo selezionati tre, per tutti i palati.

Il brand giapponese Mme KIKI collabora con il designer Satomi Kanai e presenta una prelibata barretta disponibile in due gusti, cioccolato al latte e cioccolato bianco. Il packaging è curato dallo studio UMA Design Farm: ogni barretta è avvolta in una raffinata confezione marchiata in inglese e giapponese.
Break Bar è una tavoletta di cioccolato in edizione limitata (500 pezzi) realizzata da Dandelion Chocolate e Snarkitecture. È realizzata con 70% di cioccolato Maya Mountain e chicchi provenienti da Belize, il tutto confezionato in un raffinato packaging minimalista.
Il designer giapponese Akihiro Mizuuchi ha realizzato una serie di mattoncini Lego interamente in cioccolato. È disponibile in quattro gusti e colorazioni: cioccolato bianco, cioccolato al latte, fondente e cioccolato rosa realizzato con coloranti naturali. Il designer ha inoltre realizzato una collezione di costruzioni che, data la golosità della materia prima, non resisterà tanto a lungo.