Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Cena e cinema all’aperto, in bocciofila


Con la Piccola Rassegna di Cinema di Buon Gusto arriva a Torino il cinema all’aperto, da guardare dopo aver cenato in bocciofila

di Francesca Martinengo

Cenare all’aperto, magari sotto un glicine, e poi vedere insieme un film sotto le stelle nelle vecchie bocciofile di quartiere. Sembra un po’ di tornare indietro nel tempo quando appunto nelle bocciofile delle grandi città si giocava, si beveva un bicchiere, si mangiava un piatto semplice (una pasta, al massimo uno spezzatino) e poi tutti davanti alla televisione a guardare "Lascia o Raddoppia". A Torino questo esprit vintage torna grazie all’idea di cinque ragazze dell’Associazione Culturale ArtSoup, con la manifestazione Piccola Rassegna di Cinema di Buon Gusto: Anna Catella, Eloheh Mason, Elisa Mereatur, Mabel Redaelli e Giada Talpo.
Si inizia il 28 giugno, alla Bocciofila Mossetto, con la pellicola  Resistenza Naturale (2014, Jonathan Nossiter): dalle Marche alla Toscana, dall'Emilia al Piemonte, il documentarista incontra viticoltori che non si sono piegati alla standardizzazione e hanno uno stretto legame con la terra che coltivano. A tema con il film, la cena prevederà una degustazione accompagnata di prodotti tipici italiani: salumi, formaggi di capra e di latte vaccino, fino a bruschette di pane di farro monococco e segale, servite con salse di capperi, olive, ceci, melanzane.
Il  5 luglio è la volta della Bocciofila Martinetto, con la proiezione di Mystic Pizza (1988, Donald Petrie): protagonista una giovanissima Julia Roberts, che, con le sue sorelle, d'estate fa la pizzaiola in una cittadina costiera del Connecticut. Qui, la famiglia dei gestori del locale si tramanda la ricetta "segreta" per una pizza davvero…mystic. Cena abbinata a base di pizza a lievitazione naturale e birre artigianali.
Cena jap style, ça va sans dire, domenica 12 luglio alla Bocciofila Tesoriera con il docu-film Jiro e l’arte del sushi (2011, David Gelb), dedicato al più famoso chef di sushi di Tokyo premiato da tre stelle Michelin. Menù a base di maki, onigiri, insalata di alga wakame e semi di sesamo.
Il 26 luglio alla Bocciofila La Costanza il film Re della terra selvaggia (2012, Benh Zeitlin), un racconto sulla  lotta per la sopravvivenza e sulle difficoltà di crescere e diventare adulti in una parte selvaggia della Louisiana. La cena creola prevede il classico gumbo e gli haspuppies: frittelle di mais che si trovano in molti ristoranti e fast-food della Louisiana, dove  sono serviti come contorno per completare pesce gatto fritti.
Si chiude il 13 settembre con l’ultimo appuntamento della rassegna alla Bocciofila Cavorettese: la pellicola è Pranzo di Ferragosto (2008, Gianni De Gregorio): una commedia dolce amara sugli anziani che in estate rimangono in città, in questo caso a Roma. Un menù tutto italiano, anzi romano.
Ad ogni serata è prevista una variante vegana curata da Gli Artigiani del Sapore.
Per info e prenotazioni www.artsoup.it/cinemabuongusto