Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Capodanno, 8 cibi portafortuna nel mondo


Da noi vanno le lenticchie, ma in quali paesi si corteggia la buona sorte con il maiale? E con i noodle?

di Aldo Fresia

Come il brindisi di mezzanotte e i fuochi d'artificio, anche i propositi per l'anno nuovo sono un appuntamento irrinunciabile di capodanno. E non sorprende che siano spesso accompagnati da cibi portafortuna, perché talvolta le buone intenzioni hanno bisogno di una spintarella. Ogni paese ha però la sua tradizione, in fatto di alimenti propiziatori. Ecco allora otto golosi esempi.

LENTICCHIE
Non possono mancare sulle tavole del primo dell'anno italiano (ma anche in Ungheria), soprattutto perché la credenza popolare le associa al denaro. Accostate al cotechino non aumentano le virtù scaramantiche, però sono più buone.

MAIALE
In paesi come Cuba, Spagna, Portogallo e Austria, il maiale simboleggia il progresso. I vegetariani non si preoccupino, perché la credenza popolare attribuisce buona sorte a qualunque cibo che ricordi la forma del maiale: vanno bene anche i biscotti, sagomati nel modo corretto.

NOODLE
In Cina e Giappone, la versione asiatica delle nostre fettuccine è considerata portatrice di longevità se consumata all'inizio dell'anno nuovo. Unico avvertimento: i noodle devono essere lunghi e non devono spezzarsi durante la cottura.

FRUTTA TONDA
Non importa di quale tipo, ciò che conta è la forma, perché ricorda vagamente le monete. Nelle Filippine devi mangiarne tredici (numero considerato fortunato), mentre negli Stati Uniti bastano dodici (come i mesi dell'anno). Di fronte all'ampia scelta di frutta tonda, spesso vincono i mandarini.

PESCE
È il cibo dell'abbondanza secondo la tradizione cinese, ma per essere veramente efficace dev'essere servito intero, con testa e coda: altrimenti la buona sorte non sarà assicurata per l'anno intero, dall'inizio alla fine.

VEGETALI VERDI
Il collegamento è con le banconote ed è per questo che oltre al colore serve anche che siano vegetali a foglia. In Sud America vanno forte prezzemolo e verza.

FAGIOLI DALL'OCCHIO NERO
Vengono consumati nel sud degli Stati Uniti come augurio di abbondanza. Curiosità: gli avanzi si riscaldano e si mangiano il 2 gennaio per simboleggiare la frugalità necessaria a propiziare ricchezza.

ARINGA
Consumata allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre in Germania, Polonia e Scandinavia.