Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Birre stout, fresche e amare: ecco tre italiane artigianali da provare


Si chiamano Verdi Imperial, Eikon Pacific e Gallagher: sono tre birre stout prodotte da altrettanti birrifici artigianali italiani

di Aldo Fresia

È quasi naturale che la bella stagione porti un aumento dei consumi di birra: nonostante gli acquazzoni e le sorprese del meteo, le temperature primaverili ed estive incoraggiano il consumo di bevande fresche e dissetanti. Il gusto amaro delle birre stout si presta perfettamente allo scopo.

Dovendo scegliere, vale la pena di puntare sui birrifici artigianali italiani, ormai diventati una solida realtà e capaci di misurarsi ad armi pari con i più blasonati produttori esteri. I nostri consigli non sono esaustivi (non potrebbero esserlo), ma prendono in considerazione tre bottiglie di cui gli esperti parlano molto bene.

VERDI IMPERIAL STOUT
Il Birrificio del Ducato si trova a Roncole Verdi, una piccola frazione del comune di Busseto (provincia di Parma), che ha dato i natali a Giuseppe Verdi: la stout del Ducato è appunto dedicata al grande musicista. Ha un sapore che mescola armoniosamente cioccolato, liquirizia, caffè, tabacco e un retrogusto con note leggermente piccanti. Vanta di essere la prima birra artigianale italiana a ottenere una medaglia d'oro a un concorso internazionale per stili: è successo nel 2008, all'European Beer Star.

EIKON PACIFIC STOUT
Nasce dalla collaborazione tra il Birrificio Borrillo e Vincenzo Cillo. Il primo è un'affermata realtà artigianale con sede a Molinara, in provincia di Benevento; il secondo è mastro birraio e docente dei master dedicati alla birra organizzati da Slow Food: la sua beerfirm prende il nome di Eikon. La Pacific Stout che producono insieme prende le mosse dallo stile americano e ha un gusto rotondo e molto persistente, con sentori di cioccolato e liquirizia.

GALLAGHER STOUT
Si tratta di una irish stout cui viene aggiunto un tocco atipico dato dall'uso delle alghe affumicate. Sulla carta può sembrare un azzardo, ma il risultato non è affatto strano e non obbliga il palato di affrontare gusti bizzarri: prevalgono i sapori amari tipici delle stout, con note di caffè e cioccolato fondente. È prodotta da Hilltop Brewery, birrificio situato a Bassano Romano, in provincia di Viterbo.