Questo sito contribuisce alla audience di panorama

7 regole per un cappuccino perfetto


Dalla colazione alla pausa, ecco i trucchi perché il caffè e la crema di latte si sposino perfettamente. A casa come al bar

di Chiara Degl’Innocenti

Che sia a colazione o durante una pausa, il cappuccino si conferma la seconda bevanda più bevuta dagli italiani. Dopo il caffè, naturalmente. Ma come si ottiene un cappuccino perfetto? "Gli estimatori sanno che si deve valutare il colore della crema dell’espresso e dell’emulsione del latte, oltre alla densità di entrambi. Elementi indispensabili per definire il profilo aromatico e la gradevolezza di ciò che si beve”, spiega Christian Tirro, barman Saeco. “La difficoltà sta nel fare in casa quello che ad arte viene fatto al bar. Per questo scegliere gli ingredienti di qualità e la macchina migliore è un must”.

Ecco, quindi, 7 trucchi consigliati dall’esperto Saeco per tradurre il miglior caffè e una perfetta emulsione di latte in un vero cappuccino made in Italy.

Come fare un buon caffè Nella preparazione del caffè, l’acqua è un elemento importante che non va sottovalutato, al pari della scelta della miscela che deve essere di qualità, macinata fresca e corrispondente al proprio gusto. In genere quando si usa una macchina domestica è meglio utilizzare l’acqua in bottiglia, più povera di sali minerali rispetto a quella del rubinetto che è ricca di magnesio. Ok, invece, l’acqua "del Sindaco” se si possiede un depuratore.

La scelta della macchina La temperatura della macchinetta del caffè deve raggiungere gli 88-90 gradi, al di sotto l’aroma del caffè risulta di minor intensità e la schiuma di latte meno densa.

Utilizzare il latte intero Scegliere sempre un latte rigorosamente fresco. Quello intero è l’ideale perché più saporito e ricco di gusto, inoltre contiene più proteine che contribuiscono a rendere più cremosa la bevanda.

La scelta del bricco La lattiera più adatta per montare il latte è quella in acciaio inossidabile provvista di beccuccio che aiuta sia quando si versa in tazza l'emulsione che durante la decorazione.

La crema perfetta Per montare il latte e ottenere una buona crema è molto importante mettere la parte finale del vaporizzatore (o lancia) all’interno del bricco immergendolo solo mezzo centimetro. A questo punto si apre il vapore al massimo e si fa roteare leggermente il bricco.

Come versare la schiuma nella tazza Prima di versare la crema di latte si deve agitare leggermente il bricco in modo da far amalgamare il più possibile la schiuma con la parte più liquida. Poi si deve lasciare riposare tutto per qualche secondo. In ultimo, si può inclinare leggermente la tazza con il caffè e versare la crema di latte.

La "tessitura" giusta Per concludere, un cappuccino è perfetto se soddisfa l’occhio e le papille: la "tessitura" della crema (ossia la densità) deve esssere a trama fine caratterizzata da bolle d’aria microscopiche. Inoltre, la schiuma deve essere alta fino a 1 centimetro, non di più.