Questo sito contribuisce alla audience di panorama

5 migliori birre al mondo


Lo chef Daniels Burns, proprietario dei locali Luksus e Tørst di New York, suggerisce le artigianali più buone da abbinare agli ingredienti più diversi

di Chiara Degl’Innocenti

Qual è la birra migliore? Alla domanda lo chef canadese Daniel Burns che ha collezionato esperienze di livello in alcune delle migliori cucine del mondo, dal Noma al The Fat Duck fino al St. John, sorride. “La nostra carta è sempre in evoluzione, non è facile dirlo. Con 21 birre alla spina e oltre 150 in bottiglia la scelta è ampia e le migliori sono tante”. Burns, che insieme a Jeppe Jarnit-Bjergs, ha aperto a Greenpoint (Brooklyn – NY) la birreria Tørst e il ristorante Luksus (da poco insignito di una stella Michelin) è l’unico al mondo a non proporre una carta di vini ma esclusivamente grandi birre in abbinamento a piatti danish style creati con ingredienti made in USA.

Ecco, quindi, 5 delle migliori birre scelte da Daniel Burns abbinate a 5 suoi piatti diversi.

“La Tilquin Oude Gueuze, prodotta in Belgio è una birra a fermentazione spontanea, molto fresca al palato e leggermente acidula. Per questo consiglio di abbinarla a un piatto di ostriche fritte con purea di patate dolci e cavolo brasato. Lo stile asciutto e aspro della birra si bilancia piacevolmente con il sapore di mare che dona l’ostrica”.

“Le note fruttate della Beerbrugna, prodotta dal birrificio Loverbeer del torinese Valter Loverier (vincitore anche del premio Birraio dell’anno 2010 n.d.r.), donano un equilibrio sensuale all’anatra arrosto con purea di prugne salate. La moderata acidità, la dolcezza delle prugne e del malto di questa birra si completano con il grasso dell'anatra. Fantastico il suo colore rosso rubino”.

De Dolle Stille Nacht è una birra prestigiosa. Ha la più alta densità tra tutte le birre belghe ed è prodotta con malto pale ale e zucchero candito bianco. Il luppolo dona un'ulteriore amarezza che bilancia l'estrema dolcezza data dalla densità. Al naso e al palato si presenta con sentori di mela e altri frutti astringenti che la rendono l’ideale per un piatto a base di maiale, radice scorzonera, cicoria arrostita e mele”.

De la Senne Zinnebir è una birra dal carattere deciso e pienamente luppolata, con retrogusto secco e asciutto che si sposa con il fungo maitake arrostito, una salamoia di purea dolce, chips di patate arrosto e tarassaco sott’aceto. Lo stile belga del malto pale ale si armonizza con l’intensità del piatto”.

“Un solo sorso della Prairie Artisan Ales Merica inneggia all'estate. L'aroma è fresco, vivace, con leggeri sentori di acido lattico e di uva bianca della bevanda uniti a un sorbetto di carote e gelato allo yogurt, dragoncello, zenzero e un morso di cookie rendono birra e dessert una coppia che funziona alla grande. La birra è super pulita, asciutta e ha un profumo meraviglioso di agrumi e di lieviti Brettanomyces aggiunti durante l’imbottigliamento. Inoltre la Prairie Merica è luppolata esclusivamente con Nelson Sauvin, il luppolo dalla Nuova Zelanda che dona un profumo intenso di uve Sauvignon Blanc appena premute”.