Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Stuzzichini e bollicine: 5 aperitivi da fare in casa


Stuzzichini appetitosi da riprodurre con facilità e che incontrano i gusti di tutti, vegani e carnivori, abbinati a champagne, prosecco e lambrusco

di Chiara Degl’Innocenti

Con l'arrivo della bella stagione, se la voglia di preparare una cena vera e propria viene meno si consigliano aperitivi casalinghi da eseguire velocemente, con facilità e che possono incontrare i gusti di tutti.

Serve qualche suggerimento? Ecco 5 stuzzichini sfiziosi da abbinare alle bollicine. 

Mozzarella e champagne Si possono usare bocconcini, treccia, nodini ma il top resta una succosa bufala dal color porcellana e consistenza morbida, carnosa. Qui il consiglio è di sceglierne una del marchio Dop, quindi campana, prodotta nelle provincie di Caserta e Salerno, e in parte di quelle di Napoli e Benevento. Oppure si può risalire verso il Lazio dove Frosinone, Latina e Roma ne fornisce di altrettanto buone. Altrimenti, sempre a Sud, è possibile troverne eccellenti in zona Foggia (Puglia) e Venafro (Molise). La cosa migliore sarebbe presentare il globo intero sul un piatto per poi affettarla e gustarla insieme ai pomodorini e a una fogliolina di basilico. Gli amanti del finger food possono acquistare i micro bocconcini e servirli come spiedino. L'abbinamento consigliato è una classica delle cuvée con il 75% di Pinot Nero e il 25% di Chardonnay: Champagne Charles Devallin Brut, elegante, vice e con tante bollicine fini.

Fiori di zucca fritti e Chardonnay Questo è un aperitivo facile-facile: Si puliscono i fiori di zucca poi li si lascia riposare su un foglio di carta da cucina per eliminare l'acqua in eccesso. Nel frattempo si prepara la pastella aggiungendo la farina dell'acqua molto fredda (questa crea uno schock termico che impedisce all'olio di arrivare all'interno del fiore) e poi si mescola il tutto con una frusta per evitare i grumi. Salare, quanto basta. Ora si scalda l'olio di semi utile per la frittura fino a quando sarà molto caldo e si aggiunge il fiore di zucca passato precedentemente nella pastella. Chi ama l'effetto crunchy può aggiungere durante la preparazione della pastella un grammo di lievito di birra. I fiori si servono caldi insieme a un Maso Martis Riserva-Trento: etichetta blu cielo, bollicine spaziali.

Tartare e un calice di brut La preparazione classica della tartare di carne consiste nel utilizzare la polpa magra di filetto di cavallo (per chi preferisce bovino adulto) che viene condita nella versione purista con prezzemolo, capperi, salse piccanti, tuorlo crudo, sale, pepe e olio extravergine di oliva. Per chi invece, vuole tare un tocco in più al suo aperitivo può aggiundere un filetto di acciuga e il tabasco. L'accompagnamento giusto è con un Franciacorta Brut "Cuvée Prestige" Ca' del Bosco fresco e vivace di grande piacevolezza aromatica, affinato per circa 25 mesi sui lieviti in bottiglia.

Chips di formaggio e champagne Dedicate ai mangiatori seriali di patatine, le chips di formaggio sono divertenti e facili da eseguire ma, soprattutto, buone e sane. La ricetta prevede di grattugiare del Parmigiano Reggiano o Grana Padano su una teglia da forno formando dei mucchietti di circa 5 cm di diametro che, dopo averli insaporiti con spezie (pepe, paprika o peperoncino), andranno ricorperti con della carta da forno. Adesso si dovranno attendere 5 minuti perché il forno (a 180°) li cuocia. Appena il formaggio si è sciolto si dovranno far sgocciolare i croccantini su carta da cucina. Il consiglio? Cuvée Dom. Picard Grand Cru Blanc de Blancs, una cuvée composta da Chardonnay dei comuni di Oger e Le Mesnil sur Oger, uno champagne di grande freschezza e finezza, ottimo per questo aperitivo.

Rotolini di zucchine e lambrusco bianco Per preparare i rotolini di zucchine è importante che la verdura sia ben lavata e tagliata a fette di circa 4 millimetri di spessore. Una volta sbollentate le zucchine per circa 1 minuto in acqua e sale, andranno sciacquate in acqua fredda e tamponate con carta da cucina. Adesso si proceda tagliando il provolone dolce in petali spolverandoli con del pepe nero. Fermate ogni rotolino di zucchine e formaggio con uno stecchino. Per chi ama il piccante può spennellare il rotolino con una salsetta di aceto balsamico mescolato con il miele, l'olio, il sale e il peperoncino. In abbinamento si può secgliere un lambrusco bianco come quello della Cantina della Volta, Cristian Bellei, Millesimato 2012. Un vino dall'effervescenza vivace, rotondo e vellutato dai riflessi verdolini che si sposa bene con la freschezza delle verdure e la parte più grassa del formaggio.