Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Il vocalese dei Pentatonix a Roma e a Milano


Il quintetto vocale di Arlington, vincitore di 2 Grammy, ha iniziato a cantare fra i banchi di sucola

di Gabriele Antonucci

Tra tutti gli strumenti musicali, il più emozionante ed espressivo resta sempre la voce umana. Il vocalese, genere del quale sono campioni i Manhattan Transfer, ha dimostrato che, in presenza di voci straordinarie, può perfino fare a meno degli strumenti tradizionali nei concerti.

Negli ultimi anni sono in crescita esponenziale le quotazioni dei Pentatonix, gruppo vocale a cappella originario di Arlington, nel Texas, vincitore di un Grammy Award nel 2015, composto da Scott Hoying (Baritono e coro), Mitch Grassi (Tenore e coro), Kirstie Maldonado (Mezzosoprano e coro), Avi Kaplan (Basso, beatbox e coro) e Kevin Olusola (Beatbox e violoncello), che si esibiranno sabato 18 giugno all’Atlantico Live di Roma e domenica 19 giugno all’Alcatraz di Milano.

Il quintetto, che ha raggiunto milioni di persone in tutto il mondo grazie ai cliccatissimi video pubblicati sul loro canale di Youtube,  si è affermato sulla scena musicale internazionale in seguito alla vittoria della terza stagione del talent show statunitense The Sing-Off, ma la loro avventura ha inizio fra i banchi di scuola della Martin High School di Arlington dove Scott Hoying, Kirstie Maldonado e Mitch Grassi iniziano ad esibirsi. Al trio si aggiungono in seguito Avi Kaplan e Kevin Olusola.

Dal 2011, anno in cui si sono affacciati sulla scena musicale, i Pentatonix hanno conquistato un successo dopo l’altro: hanno venduto 2.8 milioni di copie soltanto negli Stati Uniti e vinto 2 Grammy Awards. L’ultimo album ha debuttato al primo posto nella Billboard Top 200 Albums e il primo singolo, Can’t Sleep Love, ha già ottenuto più di 14 milioni di visualizzazioni su Youtube.

Nel giugno 2015 il quintetto ha rilasciato il video Evolution of Michael Jackson (che vanta oltre 22 milioni di views), uno straordinario omaggio all'arte del Re del Pop a sei anni dalla sua scomparsa che, partendo dai primi successi con i Jackson Five, attraversa 40 anni della sua musica, un'inconfondibile commistione di pop, soul, funky, gospel e rock.

Il tutto realizzato senza strumenti musicali, solo cinque voci che suonano come un piccolo ensemble. Un magia si può ritrovare trovare anche nell'album PTX - Edizione italiana, pubblicato dalla Sony, che contiene 17 grandi successi dei Pentatonix fino ad oggi disponibili solo nei loro EP digitali, tra cui l’imperdibile medley dedicato alle hits dei Daft Punk.

..........................................................................

Pentatonix live in Italy

Sabato 18 giugno all’Atlantico Live di Roma (h.21)

Domenica 19 giugno all’Alcatraz di Milano (h.21)