Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Franziska Strauss


Corpi di ballo: fotografia e sensualità della danza

Nelle sue foto la giovanissima tedesca Franziska Strauss (classe 1984) mostra come ci si sente quando si danza. Lei stessa è stata ballerina fino a quando, a 18 anni, si è trovata a scegliere tra la coreografia e la fotografia. Ha optato per la seconda, senza perdere di vista la prima. Ora fotografa i suoi ex-colleghi, o i ballerini della compagnia Gallim Dance di Brooklyn, a New York, dove ha studiato e lavorato. Nei suoi scatti Franziska Strauss è capace di restituire le sensazioni della danza: il movimento, la gestualità, il contatto tra i corpi, la carica erotica che irrompe dall'interno, ma al tempo stesso la misuratezza delle composizioni, le tensioni del corpo, le forme scultoree dei muscoli. Così descrive la sua visione: "Una sensazione tra la pancia e il petto. Colpisce le spalle. Alle spalle seguono le braccia. Osservo le mie mani, come si muovono intorno a me, la mia pancia, come vuole toccare la schiena. Le anche e le mani. La pressione sulla mia pelle. Ci sono. Cerco di scoprire di che cosa sono fatta. Ossa, muscoli, carne e pelle - è quello che ho imparato. Sono senza tempo".
L'ultima serie di fotografie di Franziska Strauss, intitolata Vert , è in mostra alla galleria Egbert Baqué Contemporary Art di Berlino fino al 3 marzo. (silvia anna barrilà)