Questo sito contribuisce alla audience di panorama

I figli delle stelle


La notte metropolitana negli scatti di Thierry Cohen

La sensazione di inquietudine è garantita dall'effetto straniamento che si prova di fronte a immagini di metropoli completamente al buio. Nessuna luce brilla, nella notte, dalle finestre dei grattacieli, sulle strade o ai piani bassi degli edifici. Sono le Villes éteintes, letteralmente le città spente, immaginate da Thierry Cohen e in mostra alla Galerie Esther Woerdehoff di Parigi. L'artista si è posto un obiettivo ambizioso: fotografare quel che non si vede, il cielo stellato sulle metropoli. Così ha spento le luci e ha rielaborato gli scatti riempiendo di astri, come in un collage, quel cielo normalmente opaco e quasi invisibile. Ma con un'attenzione particolare, perché quelle volte celesti esistono davvero e Thierry Cohen le ha fotografate (tutte nello stesso modo) nei luoghi più selvaggi della terra, dall'Atacama al Sahara. Un gioco, ma freddo: quelle ritratte sembrano città fantasma, sovrastate da una (irreale) energia siderale. (micol de pas)

Thierry Cohen, Villes èteintes, Galerie Esther Woerdehoff a Parigi, fino al 22 dicembre