Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Screen idols


A Londra, la storia del cinema raccontata dalle foto dell’archivio Magnum

"Screen Idols": la storia del cinema degli anni 50-60 raccontata attraverso gli scatti conservati nell'archivio Magnum. È una mostra organizzata dalla famosa agenzia parigina in collaborazione con la galleria londinese 99 Mount Street per tutto il mese di dicembre (fino al 31), che raccoglie gli idoli dello schermo di un'epoca che è stata d'oro non soltanto per il cinema ma anche per la stessa Magnum. Un'epoca precedente all'era digitale, ma anche alla diffusione di massa della televisione, quando gli scatti sui giornali e sulle riviste possedevano ancora un altissimo grado di informazione, oltre che il fascino di sempre.

Tra gli idoli non potevano mancare Marilyn Monroe e James Dean, ma ci sono anche Jane Fonda nelle vesti sexy di Barbarella, Joan Collins e, naturalmente Sophia Loren, ripresa in posizione da pin-up da David Seymour. È così che il fotografo ricorda quel momento: "Ho fotografato Sophia nel 1955, quando ancora era un'attrice emergente. Abbiamo parlato al telefono e le ho spiegato che cosa volevo. Mi ha dato un appuntamento di domenica mattina presto a casa sua, l'ho trovata ancora a letto in un negligé blu scuro anche se stava parlando al telefono. Si è alzata e si è cambiata. Siamo andati sulla veranda del suo appartamento e non ho dovuto far altro che registrare una serie di pose che in qualche modo mi ricordavano le pin-up dei tempi della guerra. Tutto ciò era fatto con un tocco di ironia e di malizia".

Testo di Silvia Anna Barrilà