Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Quaranta fumetti autoriali italiani in mostra a Milano


La mostra “Fumetto italiano – Cinquant’anni di romanzi disegnati” arriva finalmente al Palazzo della Permanente dopo il successo di Roma

di Laura Barsottini

Quaranta “romanzi disegnati” per altrettanti artisti e un totale di 300 tavole originali percorrono la storia di cinquant'anni di fumetto autoriale italiano nella ricca mostra Fumetto italiano. Cinquant'anni di romanzi disegnati da oggi (e fino al 10 luglio) al Palazzo della Permanente a Milano.

Da Hugo Pratt con le prime tavole di Una ballata del mare salato del 1967 all'inedito di Gipi Walker, passando per i celeberrimi Crepax, Magnus, Pazienza, Battaglia, Altan, Toppi, Mattotti, Manara, Zerocalcare, ma anche i più "di nicchia" Toffolo, Igort, Fior, Pettinato e, unica donna, Vanna Vinci, tra gli altri.

La rassegna, curata dagli esperti e studiosi del genere Paolo Barcucci e Silvano Mezzavilla e coprodotta da Agema Spa e ViDi, si avvale della consulenza scientifica di Daniele Barbieri, Sergio Brancato, Stefano Cristante, Enrico Fornaroli, Pier Luigi Gaspa, Giulio Giorello e Luca Raffaeli: uno stuolo di studiosi di semiotica, esperti del genere e filosofi per quella che si configura come una vera e propria arte.

La mostra privilegia la forma del fumetto autoriale, cioè quel tipo di romanzo a vignette creato da un unico autore sia per quanto riguarda i disegni sia per i contenuti e la narrazione. Per scelta, manca tutta quella parte, pressoché sterminata, del fumetto seriale che, però, attiene a una forma espressiva di puro intrattenimento più popolare, sebbene anch'essa di grande valore artistico.

La mostra, che ha l'intento di diventare itinerante, si sposterà a luglio a Castiglioncello, in Toscana. Nel corso della rassegna sono previsti anche incontri con gli autori (tenere d'occhio il sito).

Un bellissimo catalogo edito da Skira completa la rassegna.

Fumetto italiano. Cinquant'anni di romanzi disegnati

Palazzo della Permanente

via Filippo Turati, 34

Milano

dal 20 maggio al 10 luglio

www.romanzidisegnati.it