Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Priceless Milano, il pranzo di Icon con gli ospiti della Moda Uomo


Dallo stilista di Salvatore Ferragamo al direttore creativo di Pal Zileri. Con ICON al ristorante sospeso sul tetto della Scala, in un pranzo stellato per chiudere la settimana della Moda Uomo

di Annalisa Testa

"Ottenere l’effetto sorpresa nel mondo della moda maschile è davvero difficile. Con la donna è più semplice, ci sono molti più dettagli con cui giocare, silhouette e volumi da rivoluzionare, colori con cui osare. L’uomo ha una struttura più rigida, si può lavorare solo sui tessuti, sul concetto di tailoring o variare l’accostamento delle tonalità di colore provando, come abbiamo fatto con quest’utlima collezione, a proporre un’eleganza più morbida, meno formale". A parlare è Massimiliano Giornetti, direttore creativo e stilista di Salvatore Ferragamo, main guest del pranzo organizzato da Icon al Priceless Milano, il temporary restaurant disegnato dagli architetti dello studio Park Associati di Milano che rimarrà in cima a Palazzo Beltrami fino alla fine di Expo 2015.

Un pranzo stellato preparato dallo chef Paolo Trippini fatto di tortelli di Grana Padano con crema di piselli, ciliegie e caffè, gnocchi di pane alle erbe e ragù di galletto, coniglio in crosta di pomodoro con salsa al sambuco e zuppa di ciliegie e cannoli croccanti. Il tutto servito in una sequenza di cinque portate, abbinate a vini selezionati, lo scorso 23 giugno, ultimo giorno delle sfilate milanesi per la moda maschile della prossima stagione estiva.

Una vista privilegiata, che spazia dalla Piazza della Scala alle guglie del Duomo fino alla Torre Velasca e alle finestre specchiate dei grattacieli di Porta Nuova, un caldo sole di inizio estate e una brezza leggera danno il benvenuto agli ospiti che vengono accolti con una flùte di Champagne e un vassoio di macaron alla salvia e patè di crema di cacio e pepe. Massimiliano Giornetti, accompagnato da Gabriele Giorgini, crative e press office manager di Ferragamo, Mauro Krieger, direttore creativo di Pal Zileri e Alexandra Pecorelli, press office manager. E poi Tiziana Cardini, fashion director de La Rinascente, Maurizio Purificato, proprietario e buyer della boutique Antonia Milano con Dario Spadea Pandolfi, buyer Antonia Boutique e Antonia Excelsior e Guido Biondi direttore creativo di President’s. Affianco al direttore di ICON, Michele Lupi, padrone di casa per l’occasione insieme ad Andrea Tenerani, deputy editor del magazine di Mondadori, il team di ICON Spain, Lucas Arraut, direttore e Daniel Garcia, fashion editor del giornale edito da El Pais.

Non solo food, quindi. Protagonista e tema del secondo evento Priceless e ICON è la moda maschile. "La fashion week milanese è sorprendente. È frenetica, coinvolgente, non lascia il tempo di comprenderla se non quando finisce. È stancante, il ritmo corrisponde a quello della città. Ma sono i giorni più belli, quelli dove ogni incontro, ogni stretta di mano, ogni cocktail sorseggiato chiacchierando è fonte di ispirazione, nuovi incontri, nuovi progetti", racconta Lucas Arraut.

Altri incontri saranno nuovamente possibili, sempre nella stessa location. Il terzo sarà il 7 luglio quando, a far parlare di se, questa volta, sarà il design. E se qualcuno volesse entrare a far parte dell'Icon Club, deve solo cliccare qui.