Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Parma 360, il festival della creatività contemporanea


Al via la terza edizione, dal titolo “La natura dell’arte”

di Micol De Pas

Mostre, concerti, performance e laboratori per la primavera di Parma che apre le porte a luoghi normalmente inaccessibili per il terzo appuntamento con Parma 360. Fare un punto sullo stato dell'arte contemporanea in Italia e un focus sulla creatività emergente sono gli obiettivi di questa manifestazione che ha contribuito anche alla nomina di Parma a Città della Cultura per il 2020.

Tanti gli appuntamenti in cartellone tra il 14 aprile e il 3 giugno ospitati in un vero e proprio museo diffuso della città, fatto di chiese sconsacrate, palazzi storici e spazi di archeologia industriale non sempre conosciuti dagli abitanti della città, come il gioiello storico dell’Ospedale Vecchio, le ex Chiese di San Quirino e San Tiburzio e l’area industriale dell’ex SCEDEP.

Intorno al tema della sostenibilità ambientale e del rapporto tra uomo, natura e paesaggio, declinato in chiave artistica e poetica ruotano tutte le iniziative. Ecco cosa non perdere.

- Franco Fontana e Davide Coltro, Terre piane. A cura di Chiara Canali, la mostra mette a confronto i paesaggi fotografati da Fontana con i quadri elettronici di Coltro. Ovvero, un dialogo sul colore che in Fontana è rivelazione di un paesaggio astratto, di un luogo dell'anima e in Coltro è il risultato di una funzione e i suoi quadri presentano il "colore medio", frutto appunto della media matematica degli elementi cromatici presenti. Chiesa di San Quirino.

- Quattro artisti alla crociera dell’Ospedale Vecchio in Oltretorrente: Giovanni Frangi con i suoi teleri, grandi paesaggi su stoffa; Ernesto Morales con il progetto pittorico La forma e le nuvole, in un dialogo con il passato tra Constable, Turner, Richter e Kiefer; Barbara Nati che nelle sue opere digitali mostra piccoli spazi verdi in un ambiente eccessivamente cementificato per proporre poi luoghi immaginari affascinanti e inquietanti insieme;  Francesco Diluca con le sue strane sculture da cui germina di una nuova storia tutta da raccontare.

- Spazi da scoprire: all'ex SCEDEP mostre ed eventi, mercatini e wall painting, performance, video arte, nel rispetto del tema della Natura e della sostenibilità ambientale, oltre a un programma di concerti. Il Temporary Show Lab che si propone di trasformare lo spazio dell’ex Factory di Via Pasubio 3/b in un punto d'incontro tra arte e artigianato, rilanciando la vocazione produttiva di questi spazi. Il circuito Off, 360 Viral, si snoda lungo le strade del centro storico.

Parma 360, 14 aprile 3 giugno