Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Paolo Gonzato: Out of Stock


Concepita come un’unica installazione, la mostra all’Atelier Les Copains di Milano si trasforma in studio d’artista

di Marta Galli

 

“Tutto è nato da uno scatolone con dei colori che ho svuotato, usando il cartone come supporto per il contenuto”.  Questo ‘tutto’ è il suo percorso artistico e a parlare è Paolo Gonzato, l’artista italiano ospite, con la mostra Out of Stock, del primo appuntamento della stagione espositiva all’Atelier Les Copains.

“L’installazione vive dello stesso disordine che caratterizza la stratificazione delle opere in uno studio d’artista e si sviluppa come un percorso idealmente tracciato con del nastro adesivo sul pavimento”, racconta Paolo Gonzato. Curata da Gloria Maria Cappelletti e Fabrizio Meris, la mostra raccoglie molti lavori già passati in collezioni private ed è il compendio di un percorso in divenire: come in fieri rimane lo stesso spazio espositivo, che si trasforma in open studio.

Trait d’union tra le diverse opere, nonché cifra stilistica dell’artista, è quel rombo colorato che dà vita alle più svariate combinazioni: esplode in grande misura sulle vetrate dell’edificio che ospita l’Atelier, gli uffici e la boutique Les Copains, affacciato sulla centralissima Via Manzoni a Milano, e trasforma l’esposizione, nata in uno spazio privato, in un’opera pubblica fruibile dal traffico cittadino. Il medesimo motivo si ripete nei negozi di Via Spiga del marchio e di Via Borgognona a Roma. 

Il rombo è lo stesso del vestito di arlecchino, che nasce dalla combinazione di tanti piccoli scampoli

L’idea è quella di utilizzare un solo elemento – inteso come frammento o scarto - e rimetterlo in circolo attraverso un processo di aggregazione concettuale. “Chiedo per esempio a diverse categorie di persone di darmi un colore e il risultato è il frutto imprevedibile di questo processo”, spiega Gonzato. “I prossimi lavori coinvolgeranno individui daltonici”. E sfrugugliando tra le sue fonti d’ispirazione cita gli architetti radicali, Memphis e Gio Ponti: “Il design è più della fine art un’influenza per me. Ma tendo a non ghettizzare le arti, così come amo lavorare sulle diverse scale e remixare quello che mi sta attorno”.

----

Paolo Gonzato, Out of Stock, Atelier Les Copains, 11 settembre – 31 ottobre