Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Mimmo Rotella, i primi anni


A Milano una mostra

di Micol De Pas

Si chiama decollage la tecnica inventata da Mimmo Rotella nei primi anni Cinquanta: staccare i manifesti e ricomporre immagini artistiche dagli strappi. I suoi lavori hanno fatto la storia dell'arte e quel mondo immaginifico ma così aderente al reale racconta un'epoca.

A presentare l'inizio del suo lavoro, quei primi anni creativi e sperimentali ci ha pensato Germano Celant che ha curato la prima ricognizione approfondita sul periodo compreso tra il 1953, quando l'artista comincia a lavorare sul manifesto lacerato, e il 1964, anno della sua partecipazione alla 32esima Biennale di Venezia.

Mimmo Rotella. Décollages e retro d’affiches è un'esposizione molto interessante per chi vuole approfondire la conoscenza dei lavori di Mimmo Rotella. Ecco perché.

Influenze. Mimmo Rotella rientra a Roma dopo una residenza alla Kansas City University del 1952 e ristabilisce subito un dialogo con la sua generazione e quella precedente. In mostra, il dialogo con Filippo Tommaso Marinetti, Enrico Prampolini, Kurt Schwitters, Hannah Höch, Jean Fautrier, Alberto Burri, Lucio Fontana, Piero Manzoni, Jacques Mahé de la Villeglé, Raymond Hains, Andy Warhol e Michelangelo Pistoletto. Ma soprattutto con la Francia del Nouveau Réalisme e la Pop Art degli Stati Uniti, dove già nel 1961 partecipa presso il Museum of Modern Art a New York a The Art of Assemblage.

Reale, fantastico. Il manifesto pubblicitario segna il legame con il mondo a lui contemporaneo, con l'attualità. Che però viene manipolata in tutti i modi possibili, rielaborando il poster sia nel suo aspetto materico, come particella iniziale dell'opera d'arte, sia come composizione formale. Storie nella storia, viste da un occhio molto speciale.

Inediti. L'esposizione è molto ricca e si avvale di prestiti internazionali, da collezioni private e da importanti musei sparsi per il mondo,  tra cui il Museo del Novecento di Milano, MACRO di Roma, Carré d’Art-Musée d’art contemporain di Nîmes e Musée National d’art moderne - Centre Pompidou di Parigi, Tate Modern, Londra, Mart - Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea, Roma.

-------------------

Mimmo Rotella. Décollages e retro d’affiches
Milano, Palazzo Reale
Venerdì 13 Giugno 2014 - Domenica 31 Agosto 2014