Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Maurizio Cattelan: il film


Esce nel 2015 il documentario su Maurizio Cattelan. L’attesa per il biopic è cominciata.

di Marta Galli

Mentre ancora ribolliva il pentolone mediatico attorno alla mostra Shit and Die di Maurizio Cattelan, Myriam Ben Salah e Marta Papini a Torino per Artissima, è approdato in rete il trailer del documentario sul più popolare, controverso, discusso e desiderato artista italiano.

Un trailer che termina tra l’altro con una serie di affermazioni scandalizzate e scostanti in sovrimpressione, un film, insomma, che dalle prime avvisaglie sembra non voglia schivare gli stereotipi, ma goderne. Pare che bisognerà però attendere fino all’estate del 2015 prima di poterlo vedere nella sua interezza. La regista, Maura Axelrod, il cui lavoro è stato trasmesso dalla CNN, dalla BBC, Al Jazeera e dal National Geographic Channel tra gli altri, è reduce da una collaborazione con un altro nome di peso del contemporaneo: l'americano Jeff Koons. 

Nel frattempo, fino al 10 gennaio, va in scena presso lo spazio espositivo newyorkese Venus Over Manhattan la mostra dal titolo Cosa Nostra: drammatico display delle opere più iconiche di Maurizio Cattelan, del quale nello stesso documentario il gallerista e curatore dell’esposizione, Adam Lindemann, afferma: “È probabilmente uno dei più grandi artisti che abbiamo, ma potrebbe anche essere il peggiore”. D’altra parte questo è il pane della stampa generalista, che oscilla tra l’ovazione e il grido alla porcata, eleggendo Cattelan, ancora di più, a superstar mediatica.


(Sotto: Maurizio Cattelan all'opening della mostra "Shit and Die" a Torino - Ph. Marta Galli)