Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Marka, l’arte dei territori di confine


Una collettiva di artisti marchigiani con un omaggio a Mario Giacomelli

di Micol De Pas

Ai territori di confini è dedicata la seconda tappa del percorso lungo le espressioni artistiche contemporanee presentate dallo spazio milanese Other Size Gallery, che dopo l'incontro con Christian Leperino e il suo spazio per l'arte di Napoli, lo SMAVVE, ora si sposta nelle Marche.

Il nome nel titolo della mostra, Marka, accenna alle diverse terre di confine storiche che sono state incorporate originando il nome al plurale della regione. Ma anche alle diverse realtà artistiche che ruotano intorno a Casa Sponge, lo spazio creato da Giovanni Gaggia nella campagna della provincia di Perugia, che ha fatto del suo essere periferico un centro di gravità fortemente collaborativo e attento ad ogni fermento culturale e artistico del territorio. I confini sono dunque quelli indagati dagli artisti, ma anche quelli del territorio in cui operano, in un dialogo tra arte, storia, società e politica messo in mostra nelle opere selezionate dalla curatrice Maria Savarese.

Oltre al lavoro di Gaggia, il percorso espositivo prosegue con i lavori di Angelo Bellobono, Giulio Cassanelli, Roberto Coda Zabetta, Rocco Dubbini, Stefania Galegati Shines, Gianluigi Maria Masucci e Giuseppe Stampone. Completa e corona il progetto Mario Giacomelli del quale, grazie alla collaborazione con l’Archivio Mario Giacomelli - Rita Giacomelli, è esposta un’opera emblematica del ciclo Presa di coscienza sulla natura del 1976-80.

------------

Marka. Territori di confine

Other Size Gallery, Milano, fino al 15 settembre