Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Locus Festival, il meglio delle nuove tendenze musicali a Locorotondo


Tra gli ospiti più attesi Dj Premier, Kamasi Washington, Jacob Collier e Floating Points

di Gabriele Antonucci

Da dodici anni Locorotondo, uno dei borghi più belli d’Italia nel cuore della Valle d’Itria, in Puglia, è il luogo di ritrovo per tutti gli amanti delle nuove tendenze musicali tra soul, jazz, black ed elettronica. La nuova edizione del Locus Festival si svolgerà nei cinque week end dal 15 luglio al 27 agosto, con la maggior parte degli eventi a ingresso gratuito.

Dalle performance inaugurali fra le strade del paese allo story telling digitale, dai grandi concerti in programma sul palco alle conferenze Locus Focus, tutte le attività del Locus 2016 sono caratterizzate dal concept  #AudiUntaggableLives: artisti d’avanguardia, multicodice e innovativi, in luoghi magici e antichi per una esperienza totale, non classificabile nelle solite categorie.

Organizzato da Bass Culture Srl e da Turné Srl in collaborazione con il Comune di Locorotondo e con il sostegno della Regione Puglia, il Locus Festival, con la direzione artistica di Gianni Buttiglione, offre interessanti occasioni di approfondimento musicale, come le imperdibili Locus Focus con il giornalista e biografo vincitore di un Grammy Award Ashley Kahn che intervisterà, affiancato dal collega Nicola Gaeta, tre grandi artisti presenti al Locus due ore prima del loro concerto: Dj Premier, Michael League degli Snarky Puppy e Kamasi Washington.

Impedibile, per i tanti fan del compianto Duca Bianco, la Lezione di Rock di domenica 17 luglio dei critici musicali di “Repubblica” Ernesto Assante e Gino Castaldo, che racconteranno aneddoti e retroscena della carriera di David Bowie, con la proiezione di rare ed emozionanti performance del geniale artista inglese.

Davvero ricco l’offerta musicale: dalla performance fra i balconi e le cummerse del Centro Storico di Sergio Rubini, Violante Placido, Riccardo Scamarcio, Luca De Gennaro, Andy (Bluvertigo) e Christina Moser (15 luglio) all’imprevedibile one-man-show del polistrumentista e vocalist londinese Jacob Collier (16 luglio); dal live set del più grande dj e producer della storia dell’hip hop Dj Premier con la band jazzy The Badder (23 luglio) al jazz sorprendente e contaminato di Snarky Puppy (24 luglio); dalle voci black dei due talenti inglesi Andreya Triana e Jordan Rakei (30 luglio) all’electrojazz della Submotion Orchestra e al rap/soul di Jelani Blackman (31 luglio).

Ad agosto grande attesa per l’intrigante live set di Floating Points (5 agosto), per il dj set tutto da ballare tra house e black di Theo Parrish (6 agosto), fino al gran finale con il sassofonista Kamasi Washington(27 agosto) che, con il suo monumentale  triplo album The Epic, uno dei migliori album del 2015, è ormai considerato non solo il futuro, ma già il presente del jazz, di cui ha ampliato i confini con la sua musica torrenziale e la tempo spesso ricca di spiritualità, in perfetta continuità con la lezione di Sun Ra, guida musicale e ispirazione della XII edizione del Locus Festival.

........................................

Locus Festival 

Dal 15 luglio al 27 agosto

Piazzale Aldo Moro di Locorotondo (eventi a ingresso gratuito)

#AudiUntaggableLives

#locusfestival2016

locusfestival.it - facebook.com/locusfestival