Questo sito contribuisce alla audience di panorama

L’arte di pensare. Due mostre sperimentali alla Fondazione Prada


Una ferramenta ricostruita e un tempio pop per navigare tra materia e spirito: le opere di Theaster Gates e Nástio Mosquito

di Marta Galli

Sono due mostre parallele e autonome quelle curate da Elvira Dyangani Ose e che hanno aperto lo scorso luglio alla Fondazione Prada: diverse ma affini perché i due artisti, entrambi di origini africane, nel loro essere personaggi e autori molto distanti hanno un elemento comune che potremmo definire così: “dello spirituale nelle cose”. Perché la mostra “True Value” di Theaster Gates, il più maturo dei due - Withney Biennale, Biennale di Venezia e collettiva da White Cube alle spalle - mette in scena una vecchia ferramenta con la miriade di oggetti ben esposti, pavimenti di palestre in disuso, attrezzi per uso quotidiano ha proprio questo significato e rimanda alle relazioni dell’umanità con un mondo materiale, che spesso è un mondo di tradizioni – e di valori perduti: quel che la curatrice definisce “espressioni dell'inimmaginabile”.

Quella di Nástio Mosquito - promettente artista classe 1981 - invece è una kermesse ben più pop, che comincia con il convertire le vetrate del Podium in superfici decorate da aneddoti popolari o assurdi, che fanno il verso nell’estetica al vetro cattedrale. “T.T.T.- Template Temples of Tenacity” è perciò un tempio laico ma pieno di spirito questo di Mosquito, dove le persone che vuole coinvolgere contano quanto la sua installazione comprendente un pulpito, delle panche, una nicchia scavata nel pavimento dove ci si può sedere ad ascoltare la sua opera sonora, per pensare e lasciare un commento sui quaderni messi a disposizione, ma anche un film - Synchronicity Is My Bitch: The Cinematic Experience (2016)- che sarà proiettato a settembre e mostra il suo eclettismo multimediale, che molto spesso mette la sua figura al centro dello show.

Per entrambi gli artisti, che si salutano in maniera più che amichevole, l’arte è anche e fortemente partecipazione. Sia la ferramenta che la pseudo-chiesa afro pop hanno un che di straniante negli spazi sprezzantemente asettici e intellettualmente eleganti della Fondazione Prada, complici l’afa estiva e l’atmosfera rarefatta delle vacanze. E tutto questo sperimentare sul suolo ambrosiano, ha ancora un sapore di novità.

"Theaster Gates: True Value" e “Nástio Mosquito: T.T.T.- Template Temples of Tenacity” 

Fondazione Prada, Milano

fino al 25 settembre 2016