Questo sito contribuisce alla audience di panorama

L’arte contemporanea invade la campagna inglese


La galleria Hauser & Wirth ha trasformato una cascina del Somerset in un centro per l’arte

di Silvia Anna Barrilà

Arte contemporanea in aperta campagna. Succede nel Somerset, in Inghilterra, dove Hauser & Wirth, una delle più importanti gallerie d'arte contemporanea al mondo, fondata negli anni 90 a Zurigo e oggi con sedi aanche a Londra e New York, ha trasformato una cascina (la stessa usata come set del film "Chocolat", con Johnny Depp e Juliette Binoche) in un centro per l'arte.  

Inaugurato il 15 luglio con una mostra di Phyllida Barlow, un'importante artista inglese che realizza sculture di grandi dimensioni che invadono lo spazio, il centro ospiterà mostre degli artisti rappresentati dalla galleria, ma anche iniziative educative rivolte alle scuole e alle famiglie e un programma di residenze per artisti al quale hanno già partecipato la famosa videoartista Pipilotti Rist, che ha realizzato una videoinstallazione proiettata attraverso una serie di vetri trovati sul luogo e appesi al soffitto, e l'argentino Guillermo Kuitca, che ha dipinto le pareti di un'intera stanza realizzando un'opera che avvolge lo spettatore.

Inoltre include un giardino di sculture con opere di grandi dimensioni di artisti come Thomas Houseago, Subodh Gupta e Paul McCarthy e a settembre sarà inaugurato un prato curato da Piet Oudolf, architetto di giardini famoso per progetti tra cui l'High Line Park di New York.

La struttura comprende anche un ristorante che serve prodotti locali, il Roth Bar & Grill. Anche qui domina l'arte: il bancone del bar è opera di Björn e Oddur Roth, figlio e nipote del famoso artista Dieter Roth, scomparso nel 1998. Interamente realizzato con materiali di recupero, è un omaggio al suo modo di lavorare e alla sua opera.