Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Lago Film Fest, proiezioni su mondi inconsueti


A Revine Lago, creatività, web e un ospite speciale: Enrico Ghezzi e il suo Blob (come non lo avete mai visto)

di Micol De Pas

In una piccola località dal nome Revine Lago, vicino a Treviso, si svolge ogni anno un festival prezioso, il Lago Film Fest: cortometraggi, documentari e sceneggiature sono i protagoniosti della manifestazione. Che racconta l'Italia, l'Europa e qualche Paese più lontano attraverso visioni oniriche, ironiche, irriverenti, puntuali, storiche... sicuramente inconsuete.

Da gustare in questi ultimi quattro giorni della manifestazione. Enrico Ghezzi e la sua redazione presentano due produzioni speciali di Blob.

Si comincia con Blob77, un Blob mai visto in Tv, di Simona Buonaiuto, Antonella Rucci, Elena Vecchia e presentato al Festival di Fotografia di Roma nel 2007: a 30 anni dal ’77, la storia del Paese, della televisione, del costume di quell’anno vista da Blob.

Il secondo, è un "blob nel blob": si usa il cinema per parlare di cinema, in HYBRIS, un documentario che descrive e riscrive persone e personaggi che hanno attraversato gli ultimi dieci anni della Mostra del Cinema di Venezia. L’occhio di BLOB ritrae tra feste allucinanti, proteste sfavillanti e sequenze inquietanti gli ambiti pellegrinaggi sopra e sotto il Red Carpet. Le voci e i pensieri di Pier Paolo Pasolini e Federico Fellini risuonano profeticamente nello spartito del film. Con un tocco speciale da parte del regista Fabio Masi, che ha arricchito di materiale inedito il documentario, ridando vita all'archivio di Blob a Venezia.

L'Europa della Croazia, uno sguardo approfondito sul linguaggio del regista finlandese Joonas Makkonen e un viaggio ad Andorra, lo stato in cui i centri commerciali diventano minacciose cattedrali in stile vagamente satanico, accompagnano l'incontro su creatività e web insieme, tra gli altri, a Carlo Gabardini (celebre per aver impersonato Olmo in Camera Café), Giovanni Esposito di Milano Underground, il collettivo Zero Video (gli autori di Creativo sì, Coglione no), Astulio Smeriglia della striscia animata Preti.

E poi, musica e videoperformance, insieme a tutti i consueti appuntamenti in calendario, completano il gran finale. Tutte le informazioni su Lago Film Fest