Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Motor Club Party


Icon e Tag Heuer insieme al Deus Ex Machina, il locale simbolo del "motoquartiere" di Milano, in una festa che ha celebrato la passione per le due ruote

di Annalisa Testa

Giacche in pelle, caschi da moto sottobraccio e, in mano, le copie del nuovo numero di Icon con Tobey Maguire in copertina . Erano centinaia gli ospiti del party organizzato in occasione del debutto della nuova sezione di Icon: Motor Club, le pagine dedicate alla passione per le ruote e la velocità, che hanno invaso il cortile, lo store, le sale e, soprattutto, il bancone del Deus Ex Machina, cuore del Motoquartiere milanese, che domina la via Thaon Di Revel.

Non sono mancati amici consolidati e nuovi, come il dj Federico Russo, l'attore Alessandro Roja, Barù della Gherardesca, il calciatore del Milan Costant e Michele Venitucci. All’ingresso, parcheggiate sotto i riflettori e illuminate dai flash dei fotografi, le mitiche auto di Formula 1 dei grandi campioni degli anni Settanta tra cui la Ferrari di Clay Regazzoni, proprio come quelle usate nell’ultimo film di Ron Howard, Rush.

In mostra, sul roof, la collezione orologi Tag Heuer, partner dell’evento, le video proiezioni dei servizi moda del magazine sulle pareti e il barber shop Bullfrog rimasto aperto per l’occasione fino a mezzanotte, che hanno intrattenuto gli ospiti fino all’esibizione live del musicista milanese Jack Jaselli. Infine gli chef del Deus hanno sfornato hot-dog e mini hamburger fino a tarda notte, rifornendo di energia chi è rimasto a ballare sulle note anni Cinquanta del dj set.

Gli ospiti / 1

Gli ospiti / 2

Foto di Stefano Trovati/Sgp