Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Il grande jazz in metrò e sul tram a Roma


Il trio di Max Ionata, con ospite Gegè Telesforo, sarà il protagonista dell’iniziativa

di Gabriele Antonucci

Il jazz, per la sua natura, è una musica mutante e in continua evoluzione, in grado di inglobare e di rielaborare le influenze più disparate, fino a trasformarle in una nuova sintesi. Per uscire dalla gabbia dorata in cui i puristi (sia sopra che sotto il palco) l’hanno troppo spesso costretta, questa musica, per essere conosciuta e apprezzata anche dai non addetti ai lavori, ha bisogno di iniziative accattivanti per arrivare a un nuovo pubblico. Una delle più originali è quella che si terrà a Roma il 31 maggio, organizzata da Brecce per l'arte contemporanea in collaborazione con ATAC nell’ambito del progetto Tramjazz, curato da Nunzia Fiorini.

Per la prima volta a Roma si terrà un concerto jazz nella metropolitana, all’interno della Stazione Metro Repubblica (h 18). Protagonista dell'evento sarà Max Ionata, uno dei maggiori sassofonisti italiani della scena jazz contemporanea, accompagnato dal suo Hammond trio completato dal virtuoso Alberto Gurrisi all'organo Hammond e da Frits Landesbergen, raffinato batterista olandese nonché uno dei migliori vibrafonisti europei. Ospite speciale dell’evento sarà il suo amico e collega Gegè Telesforo, vocalist in grado di abbinare una raffinata tecnica a un grande comunicativa, con cui Max ha spesso condiviso il palco negli ultimi anni e da cui ha mutuato la passione per il funky afroamericano.

Ionata presenterà alcuni brani dal suo nuovo album Rewind, il suo tredicesimo lavoro in studio e il quarto per Jando Music e Via Veneto Jazz dove, accanto a due standard e a un brano di Frits Landesbergen arrangiato da Max, spiccano sei nuove tracce che Ionata ha composto al pianoforte nell’agosto 2015 nella sua casa in Abruzzo, approfondendo la sua passione per l’hard bop americano.

Con questo evento, un luogo di transito come una fermata della metro diventerà un punto d'incontro e  di aggregazione che romperà la routine quotidiana dei viaggiatori, confondendo il rumore dei freni con i suoni caldi e sincopati del jazz.

La serata proseguirà alle 21 a Piazza Maggiore, dove il trio di Ionata (senza Telesforo) si esibirà sopra un tram d’epoca, uno Stanga 1947, fiore all’occhiello della collezione storica di Trambus, l'azienda di trasporto pubblico romana. Completamente restaurato, il tram ora è stato trasformato in un elegante ristorante a lume dei candela con prodotti enogastronomici del Lazio e sala da concerto viaggiante che si muove con la giusta lentezza per le strade di Roma, dal Parco del Celio al Colosseo, dai Fori Imperiali fino alla Piramide Cestia.

Un viaggio in cui si confondono le bellezze della città eterna con il calore del grande jazz, che si ripeterà anche a giugno con il seguente programma: 1 giugno: Metti una sera a cena... il virtuosismo di Natalino Marchetti e Simone Alessandrini al servizio delle più belle musiche di Ennio Morricone; 2 giugno: Se tu m'ami...Una serata speciale dedicata al Belcanto, 3 e 4 giugno: Manhattan Jam; 16 giugno: Mina Essential, 17 giugno: ‘’Nova Res’’ una sfida fra la Musica classica e la Musica Jazz a confronto per un duello d’amore;  22 giugno: Afro cuban trio; 24 e 25 giugno Val canta Brasil.

………………………………………

Info

31 maggio h.18: Stazione Fermata Metro Repubblica - Linea M1 (prima dei tornelli)

Piazza della Repubblica, Roma - Esibizione gratuita

31 maggio h.21 - Porta Maggiore, Roma - Concerto e cena (prenotazione obbligatoria)

Infoline 339.6334700

info@tramjazz.com