Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Giosetta Fioroni, 30 abiti in mostra


Quando la moda incontra la ceramica. Le sculture dell’artista romana a Torino

di Micol De Pas

Il titolo di questa mostra è Il ritorno dell'archetipo. Il lavoro dell'artista romana, infatti, è quello di rappresentare l'idea del vestito. E per farlo ha scelto un abito femminile di fine Ottocento, dal busto semplice e dalla gonna molto decorata, come a esaltare le forme del corpo femminile o a riferirsi a uno stile che non è più, ma in cui affondano le radici del presente.

A ospitare il lavoro di Giosetta Fioroni è Torino, che è stata invasa dagli abiti-sculture in ceramica, tutte diverse ma simili al contempo, per scelte cromatiche e progettazione. Sono i luoghi più rappresentativi e storici del capoluogo piemontese a fare da museo ai suoi abiti.

Ma non è tutto. Perché la città è sede anche di una mostra dei quadri storici di Fioroni, l'unica donna del movimento della Scuola di Piazza del Popolo, per ripercorrere le tappe principali della sua carriera.

Un dialogo tra le due forme espressive predilette dall'artista romana, che è anche un dialogo tra Roma e Torino, come si legge nel catalogo con i testi critici di Marco Meneguzzo, Luca Barsi e Margherita Oggero per l'editore Umberto Allemandi.

---------------

Giosetta Fioroni: il ritorno dell'archetipo

Galleria Accademia, via Accademia Albertina 3, Torino, fino al 5 marzo