Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Gianni Versace, tributo al genio della moda


A Villa Artimino, proiezioni e sfilate durante la serata dedicata alla moda e allo stilista che ha segnato la storia del costume

di Chiara Degl’Innocenti

Un tuffo nel passato quello proposto ad Artimino, in Toscana, in memoria di Gianni Versace. La Villa dei Cento Camini, di recente diventata patrimonio mondiale dell’Unesco, si è trasformata in una festa fashion, sotto la direzione artistica di Cristina Egger dedicata alla creatività e alla moda anni ’80 e ’90, celebrando il genio dello stilista scomparso a Miami nel 1997.

Protagonisti della serata esplosioni di colore, eleganza e grande attenzione al dettaglio sia degli abiti da sera che furono indossati dalle top model di quegli anni, come Liz Hurley, Linda Evangelista, Naomi Campbell, che delle vivacissime camicie della collezione Miami, inclusa la giacca indossata da Lady Gaga durante i concerti del suo ultimo tour mondiale e quella personale di Gianni Versace reinterpretata per l'occasione dall’attore Alessandro Egger.

Ma soprattutto, il protagonista incontrastato del primo “Tribute to Versace”ad Artimino, un’iniziativa con fine benefico (Telethon), è stato Versace stesso. Raccontato dai 35 capi provenienti dalla collezione privata di Antonio Caravano, raffinato estimatore dello stilista, e dalle foto inedite di Gianni Versace al lavoro, realizzate dal fotografo storico della famiglia, Roberto Granata.

Sfilate ed esposizioni di abiti vintage hanno accompagnato le mostre dei gioielli della designer olandese Claudia Hamers, le borse My7Ways e le scarpe di Duccio Venturi. Un'immersione nel passato, dal sapore contemporaneo.