Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Fotografie del Punk in mostra a Milano


LInghilterra e i protagonisti del punk in oltre 90 fotografie alla galleria Sozzani

di Paola Corapi

In occasione dei 40 anni del punk la Galleria Carla Sozzani presenta “Punk in Britain”. Oltre 90 fotografie che ritraggono i protagonisti del punk britannico dalla metà degli anni 70 in poi.

La mostra è divisa in due parti: la prima con le fotografie di Simon Barker, Sheila Rock, Ray Stevenson, Karen Knorr, i disegni, collage e grafiche di Jamie Reid; la seconda è una sezione speciale dedicata ai video e alle fotografie di John Tiberi.

In principio, il Punk è nato sulla strada come una forma di ribellione dei giovani inglesi, espressa attraverso lo stile e la musica.

I numerosi intellettuali che argomentano sul Punk, aiutano a scrivere un manifesto di genere che echeggia nelle città di tutto il mondo occidentale nel corso dei primi anni settanta.

A Londra, giovani appassionati, scrittori e attivisti iniziano, dunque, a brancolare verso una definizione di una nuova era Rock.

Con il Punk la musica Rock torna alla sua ispirazione originaria ribelle e provocatoria.

Simon Baker dal 1976 al 1978 ha fatto parte di un gruppo di accaniti fan dei Sex Pistols, che costituivano il nucleo del movimento Punk. Le sue fotografie mostrano i fondatori del movimento nelle loro camere da letto e nelle loro cucine, ai concerti pubblici e a quelli privati. Fotografie scattate con macchine tascabili, un vero e proprio album di famiglia che descrive lo spirito dei Pistols “I wanna be Anarchy, in the City".

"Era un modo diverso di pensare e di essere”, scrive Sheila Rock, la fotografa che si era trasferita da New York a Londra proprio per documentare il Punk. Con lei c'era anche Ray Stevenson, famoso per lo scatto icona del movimento: Catwoman, 1976.

----------

Punk in Britain

Milano, Galleria Carla Sozzani

12 giugno - 28 agosto