Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Fotografare la musica. In mostra gli scatti di Silvia Lelli e Roberto Masotti


Da Frank Zappa a Maurizio Pollini, 80 foto della coppia che ha racconta il palcoscenico dagli anni 70

di Micol De Pas

Interpretare la scena è il ruolo del fotografo che di professione racconta il mondo dello spettacolo. E Silvia Lelli e Roberto Masotti lo hanno fatto dagli anni 70, esplorando sempre più da vicino le emozioni di chi sta sul palco. Di chi, cioè fa lo spettacolo. Senza restrizioni di nessun genere, che fossero compositive, stilistiche o musicali, hanno raccontato le performing art e le musiche, da quelle di Demetrio Stratos a quelle di Paganini.

Ora 80 fotografie realizzate nel corso della storia di Silvia Lelli e Roberto Masotti sono in mostra a Perugia, nell'ambito di Umbria  Jazz, per portate agli occhi del pubblico la narrazione del gesto che si compie sul palcoscenico. “Non più musica alta e bassa – scrivono Lelli e Masotti – seria, leggera, pesante, ma compresenza attiva nel paesaggio musicale che vive attorno a noi. Non c’è volontà di catalogazione, di elenco, di tassonomia, c’è una serie che si compone e si scompone, un percorso personale ed evocativo che ricorda momenti inesorabilmente fissati”.

In questo viaggio fotografico si riconoscono i protagonisti di linguaggi musicali molto diversi tra loro, come Stratos, appunto, Keith Jarrett, Jan Garbarek, Astor Piazzolla, Miles Davis, fino a Mitislav Rostropovich, Leonard Bernstein, Maurizio Pollini, Claudio Abbado, Riccardo Muti, ritratti all’interno della Scala di Milano.

Completa il percorso una creazione video costruita sulla base dei materiali stessi di Musiche e di altri estratti dall’Archivio Lelli e Masotti (montaggio di Gianluca Lo Presti/MammaFotogramma) e di un collage sonoro curato da Massimo Falascone.

------------------------

SILVIA LELLI e ROBERTO MASOTTI. Musiche

Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria (corso Pietro Vannucci, 19)

1 luglio - 25 settembre

(catalogo Silvana Editoriale)